Mike Bongiorno, trafugata la salma

Mike Bongiorno, trafugata la salma

Trafugata la bara di Mike Bongiorno, che riposava nel piccolo cimitero di Arona, sul Lago Maggiore

    Bara Mike Bongiorno

    Macabro furto nel cimitero di Arona, sul Lago Maggiore: la bara di Mike Bongiorno, il popolare conduttore morto all’improvviso l’8 settembre 2009, è stata trafugata questa notte dal piccolo cimitero nel quale riposava per volere della moglie Daniela Zuccoli, originaria del luogo. Già partita l’indagine dei carabinieri: si teme la richiesta di un riscatto, come avvenuto 10 anni fa, sempre nella zona, con la salma di Enrico Cuccia, presidente di Mediobanca, sepolto a Meina.

    La notizia del furto della bara di Mike Bongiorno ha scosso non solo la comunità di Arona, che ospitava nel piccolo cimitero di Dagnente, frazione del comune che si affaccia sul Lago Maggiore, ma tutta l’Italia. Il pubblico tv non ha certo dimenticato il grande Mike, scomparso l’8 settembre 2009 per un infarto che l’ha colto a Montecarlo, dove stava trascorrendo qualche giorno di vacanza con la famiglia alla vigilia del suo ritorno in tv, su SkyUno, con Riskytutto, riedizione del celebre Rischiatutto.

    Già partite le indagini dei Carabinieri, ma non ci sono particolari sul furto scoperto questa mattina: il timore è che sia stato organizzato per chiedere alla famiglia un riscatto, come già accaduto in zona 10 anni fa con le spoglie di Enrico Cuccia, caso che si concluse con l’arrensto dei ladri/rapitori.

    Come ricorderete, il Comune di Milano aveva offerto a Bongiorno un posto nel cimitero monumentale del Famedio, dove riposano i milanesi illustri, ma la famiglia aveva preferito la quiete del piccolo camposanto affacciato sul Lago. Qualche sciacallo ne ha vergognosamente approfittato.

    302

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI