Mike Bongiorno testimonial per Fiorello su Sky

Mike Bongiorno è apparso ieri sera sugli schermi Sky prima del derby Torino-Juventus per promuovere il nuovo show di Fiorello sulla piattaforma satellitare, al via il 2 aprile

da , il

    Ieri sera prima del derby Torino-Juventus Mike Bongiorno è apparso in un breve spot su Sky per promuovere lo show di Fiorello in partenza il 2 aprile su SkyUno (ex SkyVivo, canale 109). Fin qui nulla di male, se non fosse che Mike non ha chiesto il permesso a Mediaset.

    Del fatto ci dà conto Aldo Grasso sulle pagine del Corriere della Sera, definendolo come il ‘primo’ caso di Guerrilla Marketing tra emittenti tv italiane. Mike è apparso a sorpresa sugli schermi Sky per ricordare al pubblico tv l’inizio del nuovo show dell’amico Fiorello che proprio un paio di giorni fa aveva approfittato delle telecamere di Blob per lamentarsi (ironicamente) del fatto che Rai e Mediaset non promuovessero il suo Fiorello Show, in partenza il 2 aprile su SkyUno, ex SkyVivo.

    Al di là della campagna promozionale messa in atto direttamente da Sky, che prevede una serie di incursioni negli spazi più vari della piattaforma Sky (dal mosaico di SkyTg24 al call center abbonati) agli stadi di calcio, Sipra e Publitalia, le concessionarie di pubblicità rispettivamente Rai e Mediaset, si sono rifiutate di mandare in onda gli spot del Fiorello Show: perché favorire la concorrenza?

    In ogni caso, a parte la mancata richiesta del permesso a Mediaset, l’intervento di Mike (che con la carriera e l’età che ha può ormai permettersi di tutto, anche condurre Miss Italia su RaiUno come avvenne due anni fa) non ci sembra proprio un unicum nella stagione 2008/2009: a parte l’ospitata di Paolo Bonolis ad Amici per salutare la primadonna della serata finale di Sanremo 2009, Maria De Filippi, e lanciare la sua edizione del Festival, va registrato il promo di Victor Victoria, il nuovo programma che Victoria Cabello condurrà dal 17 marzo su La7, dopo la separazione di Mtv, dove a fare da ironico testimonial compare addirittura il presidente della Rai, Claudio Petruccioli, come si vede nel video in basso.

    Le carte sono ormai mischiate: il dato dominante è che le reti generaliste sembrano far fronte comune contro l’avanzata del satellitare, anche per difendere le proprie piattaforme digitali terrestri.