Mike Bongiorno, l’omaggio di Napolitano. Mentana: “Mediaset ingrata”

Mike Bongiorno, l’omaggio di Napolitano. Mentana: “Mediaset ingrata”

Anche il Presidente Giorgio Napolitano ha ricordato Mike Bongiorno come straordinario "esempio di laboriosità"

da in Attualità, Enrico Mentana, Mike Bongiorno, Personaggi Tv, giorgio-napolitano
Ultimo aggiornamento:

    Mike Bongiorno

    Anche il Presidente Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio di cordoglio alla moglie di Mike Bongiorno, nel quale ha sottolineato lo straordinario “esempio di laboriosità” che il concuttore ha offerto agli italiani, ricordandone anche l’impegno nella Resistenza. Critico, invece, il commento di Enrico Mentana, che ha evidenziato l’ingratitudine mostrata da Mediaset nei confronti del suo co-fondatore. Nessuna notizia sui funerali.

    La triste notizia dell’improvvisa scomparsa di Mike Bongiorno mi ha vivamente colpito e ha suscitato in me profondo rammarico. Egli è stato tra i creatori e i protagonisti della televisione pubblica e privata, è divenuto dallo schermo una presenza famigliare per lungo tempo nelle case degli italiani. Mike Bongiorno resta uno straordinario esempio di laboriosità e capacità professionale, di simpatia comunicativa, di vicinanza al gusto popolare. Nel ricordare il suo coraggioso contributo alla Resistenza, il suo costante rispetto per le istituzioni democratiche e, sul piano personale, il suo tratto signorile e misurato, esprimo a lei, gentile signora, ai suoi figli e a tutti i famigliari l’espressione del mio sincero cordoglio“. Così il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha ricordato Mike Bongiorno nel giorno della sua scomparsa, con una nota inviata alla moglie del popolare conduttore e diffusa poi alla stampa.

    Tutta la famiglia Bongiorno è intanto raccolta a Montecarlo, dove Mike si è spento intorno a mezzogiorno (e non questa notte come inizialmente annunciato). La salma è custodita presso l’obitorio della Societè Monegasque de Thanatologie in attesa che vengano definiti i dettagli per la camera ardente e per i funerali, per i quali, però, bisognerà attendere qualche giorno, tempi tecnici per l’espatrio della corpo.

    In questo generale clima di commozine e dolore stonano un po’ le dichiarazioni di Enrico Mentana, che sembra aver colto l’occasione per tirare una nuova bordata alla dirigenza Mediaset.
    “È stato l’ambasciatore della tv presso gli italiani, è stato l’essenza della tv, ha fatto delle cose grandissime ma non si vergognava di fare le telepromozioni. È stato tutto, il personaggio totale. La cosa davvero incredibile è che 65 anni dopo avere iniziato a farsi notare come staffetta partigiana, aveva ancora l’entusiasmo che probabilmente aveva avuto allora, per una cosa nuova, come un bambino. È incredibile, dopo 55 anni di tv era ancora lì a sprizzare gioia per un esordio”. Fin qui l’elogio è sincero e commosso, lucido e analitico; poi arriva la stoccata ai vertici del Biscione: “Qualcuno con qualche ingenerosità, qualcuno con qualche ingratitudine lo ha visto come un peso, ma lui è stato la storia della televisione pubblica e privata, è stato la storia della radio e stava per essere la storia della tv satellitare”.
    Il riferimento a Piersilvio Berlusconi, indicato dallo stesso Mike come causa del suo ‘tacito’ allontanamento da Mediaset e riconosciuto da Mentana origine della sua rottura con l’azienda, è evidente. Forse non è il momento di tornare su questa storia, la commozione è troppo viva: secondo noi, però, Piersilvio sta passando un brutto quarto d’ora, i rimorsi possono essere pesanti.

    546

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàEnrico MentanaMike BongiornoPersonaggi Tvgiorgio-napolitano