Michele Zarrillo a Sanremo 2017 con ‘Mani nelle mani’: testo della canzone

Il cantante felice di ritornare sul palco del Teatro Ariston per la 67esima edizione del Festival

da , il

    Michele Zarrillo: 'Ecco perché a Sanremo canto l'amore'

    Michele Zarrillo è uno dei Big in gara a Sanremo 2017 con la canzone Mani nelle mani: di seguito il testo del brano. Il cantante, assente dal palco del Teatro Ariston dal 2008, ha ricevuto una grandissima sorpresa da Carlo Conti che, insieme alla Commissione della 67esima edizione del Festival della musica italiana, ha scelto la sua canzone tra le 22 in lizza per il primo posto. Michele Zarrillo, felicissimo per la notizia annunciata dal direttore artistico durante la serata evento del 12 dicembre su Rai 1 Sarà Sanremo – ha espresso tutta la sua emozione in un video pubblicato in diretta sulla sua pagina ufficiale Facebook.

    Sanremo 2017 è per Michele Zarrillo il 12esimo Festival e la canzone Mani nelle mani (di cui trovate il testo a seguito) è quella che gli ha permesso di ritornare su quel palco dopo l’ultima partecipazione, nel 2008, con il brano ‘L’ultimo film insieme’ che gli valse solo il 15esimo posto. Nella carriera del cantante di origini romane, però, ci sono tantissime apparizioni a Sanremo: la prima è stata nel 1981 con ‘Su quel pianeta libero’ che si classificò all’ottavo posto, mentre l’anno successivo ‘Una rosa blu’ non lo portò in finale, ma divenne una delle canzoni più ascoltate in radio. Michele Zarrillo, poi, vinse il Festival di Sanremo nel 1987 con ‘La notte dei pensieri’: da allora, nonostante le innumerevoli partecipazioni (nell’88 con ‘Come un giorno di sole’, nel 1992 con ‘Strade di Roma’, nel 1994 con ‘Cinque giorni’, nel 1996 con ‘L’elefante e la farfalla’, nel 2001 con ‘L’acrobata’, nel 2002 con ‘Gli angeli’, nel 2006 con ‘L’alfabeto degli amanti’ e nel 2008 con ‘L’ultimo film insieme’) non è più riuscito a salire sul gradino più alto del podio.

    La carriera di Michele Zarrillo è iniziata agli inizi degli Anni Settanta come chitarrista e cantante dei Semiramis, ma il primo vero riconoscimento è arrivato nel 1979 con la vittoria del Festival di Castrocaro grazie alla canzone ‘Indietro no’. La vita professionale del cantante, però, ha ricevuto una battuta d’arresto nel 2013 quando venne colpito da un infarto. Nonostante i problemi fisici, però, Michele Zarrillo è tornato nel pieno delle sue forze l’anno successivo annunciando la completa guarigione con un concerto che si è tenuto all’Auditorium Parco della Musica di Roma accompagnato dai jazzisti Danilo Rea e Stefano Di Battista.

    Michele Zarrillo ha pubblicato, nel corso della sua carriera, ben 9 album, l’ultimo dei quali, in ordine cronologico, è Unici al mondo. Tantissime le collaborazioni del cantante con i Big della musica italiana tra cui Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni e Renato Zero.

    Michele Zarrillo, il testo della canzone ‘Mani nelle Mani’

    Il testo della canzone ‘Mani nelle mani’ che Michele Zarrillo presenterà alla 67esima edizione del Festival di Sanremo è stato scritto da G. Artegiani e M. Zarrillo.

    E poi passano così…, te ne accorgi quando sono andati via,

    E ti lasciano aggrappato ad una scia di ricordi, di ricordi…

    Quanti sono i giorni belli di un amore,

    Quelli che non te li puoi dimenticare,

    E nascondi dentro al cuore,

    E quando stai male, li vai a spolverare…

    Mani nelle mani, vedo due ragazzi ingenui,

    Dentro un mondo di canzoni e di poesia,

    Domani, noi domani…, ma stanotte tu rimani,

    Non mi chiedere di farti andare via

    Tu sei passione e tormento, tu sei aurora e tramonto,

    Vorrei che fossimo eterni, vorrei tornare a quei giorni

    A quel viaggio che dormimmo in un fienile,

    Ad un valzer da ubriachi in riva al mare…,

    A una stanza dove ci batteva il sole tutto il giorno,

    Tutto intorno…

    Dove vanno i giorni belli di un amore,

    Quei momenti che non puoi più cancellare,

    Si addormentano nel cuore, e quando fa buio

    Li vai a accarezzare…

    Mani nelle mani, siamo due ragazzi ingenui

    Ancora in cerca di canzoni e di poesia,

    Domani è già domani, adesso dimmi se rimani

    O sei convinta di volere andare via…

    Tu sei passione e tormento, tu sei aurora e tramonto…

    Mani nelle mani… le tue mani… le tue mani tra le mie…

    Tu sei passione e tormento, tu sei il mio giuramento…,

    Vorrei che fossimo eterni, e con te, tornare a quei giorni