Michael Jackson, l’ultimo video. La commemorazione il 7 luglio

Michael Jackson, l’ultimo video. La commemorazione il 7 luglio

Slitta a martedì 7 luglio la commemorazione pubblica per Michael Jackson, scomparso lo scorso 25 giugno

    La salma di Michael Jackson, scomparso lo scorso 25 giugno per cause ancora da chiarire, non verrà esposta oggi a Neverland per permettere ai fans di salutarlo per l’ultima volta. La famiglia e la società organizzatrice del suo ultimo tour, la Aeg, hanno deciso, invece, di organizzare una commemorazione allo Staples Center di Los Angeles per il 7 luglio. In alto le ultime immagini del cantante, registrate due giorni prima della morte durante le prove del tour, diffuse da Tmz.

    Non verrà esposta oggi la salma del Re del Pop Michael Jackson e non verrà esposta a Neverland, dove pare che non possa neppure essere sepolto per la legge della Calfornia. La famiglia e la società Aeg, che stava organizzando il suo ultimo tour – e che ora lotta contro la bancarotta – hanno deciso di trasferire tutto allo Staples Center di Los Angeles, dove Jackson stava tenendo le prove del suo tour e dove la scenografia di That Is It è ancora montata. 11.000 i biglietti disponibili per l’arena che ha una capienza massima di 20.000 persone. Non è chiaro se i biglietti siano a pagamento: non ce ne stupiremmo, visto che la Aeg cerca di rientrare delle spese finora sostenute e di limitare i danni economici derivanti dalla cancellazione del tour, mettendo in piedi anche un merchandising per l’occasione che sicuramente non deluderà le aspettative di guadagno.

    La commemorazione pubblica, quindi, si terrà martedì 7 luglio: una serie di maxischermi nei pressi dello Staples Center dovrebbe permettere a molti di segure questa commemorazione di cui non sono ancora stati forniti dettagli. In ogni caso ci ritroviamo a fare le stesse osservazioni fatte qualche giorno fa: tutto viene pensato in funzione dei guadagni, considerato che per l’ultimo saluto a Jacko si potrebbero muovere almeno un milione di persone, senza considerare tutti gli altri, in attesa di conoscere un posto dove sia possibile piangerlo o ricordarlo.

    Neverland, la sua immensa magione da Peter Pan, sarebbe il luogo più adatto, anche in vista di futuri introiti. Di certo la famiglia e l’Aeg non hanno bisogno dei nostri consigli. E per ironia della sorte, il video diffuso dal blog americano Tmz, con le ultime prove di Jacko in vista del tour, lo immortalano mentre canta They Don’t Care About Us, Non si Preoccupano di Noi. Una chiosa perfetta, aggiungeremmo, in questo vortice di sanguisughe.

    Vi lasciamo con il video di Childhood, il pezzo più sincero e autobiografico che Jackson abbia mai scritto, come lui stesso lo definì: racconta la sua infanzia mancata e la sua speranza di essere amato. Dai fans lo è stato sicuramente: speriamo che finisca quanto prima questo triste circo Barnum intorno a lui.

    541