Michael Jackson e Farrah Fawcett, addio a due icone pop

Michael Jackson e Farrah Fawcett, addio a due icone pop

Sono scomparsi a poche ore di distanza, due icone della cultura popolare del ventesimo secolo: Farrah Fawcett, l'angelo biondo, icona del cinema anni '70, si è spenta a 62 anni dopo una lunga lotta contro il cancro

    Sono scomparse a poche ore di distanza due icone della cultura popolare: Farrah Fawcett si è spenta ieri mattina a 62 anni dopo una lunga lotta contro il cancro, mentre Michael Jackson è stato colpito da infarto nella sua villa a Los Angeles. Aveva 50 anni.

    Farrah Fawcett, icona del cinema e della tv anni ’70, la più bella Charlie’s Angels che il mondo ricordi, decenni incarnazione del modello di bellezza made in Usa, si è spenta ieri in ospedale dopo un peggioramento delle sue condizioni di salute. Dal 2006 la popolare attrice lottava contro una forma di cancro particolarmente aggressiva e lei stessa aveva raccontato in un documentario tv, The Farrah Story, il calvario della sua malattia. Proprio un paio di giorni fa il compagno, l’attore Ryan O’Neal, con lei da circa venti anni, aveva annunciato il loro matrimonio, nonostante fosse ormai per lei vicina la fine. Si sarebbe ripetuto il copione di Love Story, altro film culto degli anni ’70 che vide O’Neal protagonista. Ma non ce n’è stato il tempo: ricoverata d’urgenza dopo l’annuncio delle nozze, Farrah è morta poco dopo, all’età di 62 anni. La vediamo in basso in uno spot degli anni ’70 e nella sigla di Charlie’s Angels.





    Improvvisa e inattesa, invece, la scomparsa di Michael Jackson, ricoverato ieri d’urgenza all’Ucla Hospital di Los Angeles alle 21.12 (ora italiana) dopo un malore accusato nella sua villa di Holmby Hills, a Bel Air, sua nuova residenza dopo la vendita del suo ranch leggendario, Neverland. Il cantante è stato colpito da arresto cardiaco e per lui non c’è stato niente da fare.

    In pochi minuti si sono accalcati davanti all’ospedale centinaia di suoi fans. Annunciata un’autopsia per chiarire le cause del decesso. Jackson aveva solo 50 anni, ma la sua vita è stata senza dubbio un percorso a ostacoli, dettato dalle sue proverbiali manie e dai mille guai giudiziari che hanno costellato la ‘seconda’ parte della sua vita.
    Suo il disco più venduto nella storia della discografia mondiale, quel celeberrimo Thriller, che lo fece balzare nell’Olimpo della musica internazionale nel 1982. Un successo difficile da replicare anche per il Re del Pop, che fece dell’eccesso il suo marchio di fabbrica. Stava preparando il suo ritorno sulle scene con un tour internazionale che gli avrebbe permesso di ripianare la sua difficile situazione economica, dopo anni di processi, dopo due separazioni, tre figli e uno stile di vita che lo rese senza dubbio vulnerabile (400 milioni di dollari i debiti stimati). Lo rivediamo con i Jackson 5, in una versione live di Thriller e ai Telegatti del 1997 con Luciano Pavarotti.






    La sua ascesa e il suo declino fanno ormai parte dell’immaginario collettivo del pianeta. Se n’è andato rapidamente e senza quel clamore che aveva contraddistinto la sua vita. In lutto il mondo della musica e dello spettacolo: lo piangono irrefrenabili Madonna e l’amica di sempre Liz Taylor, ma messaggi di cordoglio stanno arrivando da tutto il mondo.

    Sarà difficile dimenticare il 25 giugno 2009.

    (Foto: web, Corriere della Sera, Rolling Stone, La Stampa, ET – Entertainment Tonight)

    820