Mentana a La7, Antonello Piroso rivendica il silenzio

Antonello Piroso non commenta l'arrivo di Mentana al Tg La7 e non svela i suoi progetti futuri: si premura solo di chiarire che non ha 'maltrattato' il neo-direttore del Tg La7 nel suo (Ah)i Piroso

da , il

    Antonello Piroso

    Nel gran bailamme che ha accompagnato l’arrivo di Enrico Mentana alla direzione del Tg La7 il grande assente è stato Antonello Piroso, ‘costretto’ a cedere il posto al collega e al quale spetta ancora comunicare le sue decisioni circa il prosieguo del suo rapporto con La7. Di fatto il suo blog è già scomparso dal sito de La7 e Piroso ha scelto le colonne de Il Riformista, quotidiano col quale collabora, per commentare il suo silenzio e per allontare da sé il ‘sospetto’ di aver commentato con cattiveria l’arrivo del rivale durante il suo (Ah)i Piroso. Lo fa richiamando una novella di Borges, Tema del tradimento e dell’eroe.

    Quando intorno a voi il frastuono si fa insopportabile, imitatemi: spegnete il telefonino o silenziatelo e fatelo squillare a vuoto. Dopo un po’ smettaranno di cercarvi. Tanto, se avrete voglia di parlare, sarete voi a decidere il quando e il dove. Soprattutto: il ‘di cosa’“: così Antonello Piroso ha aperto la sua rubrica Niente di Personale sul quotidiano Il Riformista venerdì 25 giugno. Un evidente riferimento alla presentazione dei palinsesti La7 alla presenza della new entry Enrico Mentana, chiamato a sostituirlo alla direzione del Tg La7.

    Mantiene, quindi, il silenzio almeno per il momento Piroso, sebbene spetti a lui fare la prossima mossa: resterà nel palinsesto de La7 con Omnibus e Niente di Personale? Si attende una sua dichiarazione a breve, ma nel frattempo si affida alle colonne de Il Riformista, soprattutto per rispondere alle critiche piovutegli addosso dopo un servizio trasmesso nel suo (AH)I Piroso lo scorso 16 giugno, all’indomani del lancio della bomba dell’arrivo di Mentana da parte di Dagospia. Il servizio mostrava il meglio delle arrabbiature di Mentana e in molto l’hanno letta come un ‘acido’ commento alle notizia della sua sostuzione. Ma Piroso ha chiamato in aiuto persino Borges per chiarire che non sempre le cose sono ciò che sembrano: come si legge in una postilla al suo articolo, l’ex direttore chierisce che quel montaggio, mostrato tempo prima anche allo stesso Mentana, era stato inserito nella puntata registrata nella mattinata di martedì 15, quando ancora non c’era avvisaglie di quanto sarebbe successo dopo. Nessun intento malevolo, solo casualità, insomma: e attendiamo le sue decisioni.