Melrose Place 2009, rivelazioni sugli addii (ed una reunion)

Il ritorno di Heather Locklear ha portato a Melrose Place 1

da , il

    Il ritorno di Heather Locklear in Melrose Place ha portato alla serie 1.5 milioni di telespettatori, ma cosa ne direste se in una delle prossime puntate vedessimo quattro ex Melrose originali tutti in una scena? Per sapere chi, come e quando…seguono spoiler!

    Secondo Kristin di E! Online la reunion sarà tra Heather Locklear (che apparirà in tutti gli episodi restanti, a parte uno), Josie Bissett (Jane Mancini), Daphne Zuniga (Jo Reynolds) e Thomas Calabro (Michael Mancini) avverrà nel sedicesimo episodio, ma non è chiaro perché.

    Nei giorni scorsi, invece, è emerso che il licenziamento di Ashlee Simpson-Wentz dal cast di Melrose Place è stato determinato dall’atteggiamento da diva dell’attrice, che non è piaciuto molto ai suoi compagni di cast. Come avevamo scritto, nei giorni scorsi era stato annunciato l’addio di Colin Egglesfield e di Ashlee Simpson-Wentz , che al massimo resteranno nella serie fino a gennaio. Secondo quanto rivelato dai produttori Todd Slavkin e Darren Swimmer, i due erano funzionali al mistero “Chi ha ucciso Sidney?” che però sarà risolto a dicembre e non si è trovata una buona scusa per farli rimanere.

    Si comportava come una diva – ha raccontato una fonte a Fox News – arrivava tardi ed altre cose del genere, un atteggiamento che non piaceva ai suoi compagni di cast, tanto più che non solo recitava male, ma metteva pure zizzania”.

    Secondo l’insider, il licenziamento è stato deciso anche per motivi economici, tagliare due attori in un colpo solo ha permesso di aumentare l’offerta ad Heather Locklear, “hanno tagliato i costi ‘inutili’ per far tornare Heather, nome molto più ‘spendibile’ di Ashley”.

    Da registrare – cosa che avevamo fatto nei giorni scorsi – il disappunto di Jessica Simpson (sorella dell’attrice licenziata, che ha definite lo show una m*rda) e la smentita – nuova – delle dichiarazioni dell’anonimo, che secondo un altro insider – anonimo – sono “al cento per cento false”.