Mediaset-Sky, scoppia la guerra della pubblicità comparativa (video)

da , il

    Finalmente la pubblicità comparativa è arrivata, seriamente, anche in Italia: protagoniste le due pay tv nostrane, Mediaset Premium sul fronte digitale terrestre e Sky, monopolista della piattaforma satellitare. La prima a lanciare un ‘timido’ attacco è stata Sky, che nell’ultima campagna radiofonica – versione audio dello spot di Fiorello alla caccia di Ugo la talpa – ha aggiunto un codino velenoso, che sottolinea come la propria offerta sia più conveniente di quella Mediaset Premium. La pay tv del Biscione ha risposto con un massiccio battage video che mette a confronto, senza mezzi termini, i costi e i contenuti delle offerte pay. In alto lo spot radiofonico di Sky, di seguito quello tv di Mediaset Premium.

    Era da un paio di giorni che volevamo parlarvi di questa vera e propria rivoluzione della comunicazione pubblicitaria italiana, ma l’assenza dei video su Youtube ci ha spinto ad aspettare un po’. Grazie ai solerti amici di Digital Sat, che hanno caricato le immagini, possiamo finalmente ragionare sullo sbarco anche nel nostro Paese degli spot comparativi.

    Chi poteva dare inizio alle danze se non Sky e Mediaset Premium, i principali competitor del settore pay tv? A lanciare la sfida è stata Sky che da qualche giorno ha aggiunto agli spot radiofonici con Fiorello e Ugo la Talpa (protagonisti della loro ultima campagna promozionale) un codino breve ma significatico che sottolinea come Mediaset Premium non offra gli stessi vantaggi.

    Un attacco che non è per niente piaciuto a Mediaset, che ne ha fatto addirittura oggetto di un servizio del Tg5: una mossa ‘scorretta’ e inusuale da parte di Sky – si commentava nel servizio – alquanto irrituale, anche perché in genere sono i nuovi operatori ad entrare nel mercato con spot comparativi, non i monopolisti. La risposta non si è fatta attendere e ha preso la forma di uno spot video che sta andando in high rotation da un paio di giorni su tutte le reti Mediaset. Lo vediamo in basso.

    Sky non viene mai nominata e del resto non ce n’è bisogno: a noi ricordano tanto gli spot Mac che ironizzano sulle pessime performance dei PC. Sono insuperabili, ma noi siamo solo agli inizi… abbiamo tempo per migliorare.