Médiamat, come funziona il cugino francese dell’Auditel

Médiamat, come funziona il cugino francese dell’Auditel

Cos'è e come funziona Médiamat, l'auditel francese

    Mediamat_ascolti

    Médiamat è il sistema utilizzato in Francia per calcolare gli ascolti in tv. L’auditel transalpino misura in modo preciso e dettagliato i comportamenti dei telespettatori francesi e prende in considerazioni i seguenti canali: TF1, France 2, France 3, Canal+ in chiaro, France 5, Arte, M6, W9 e TMC, Gulli, France 4, Direct8, NT1 e NRJ12. Non solo, grazie a Médiamat si può anche stabilire il profilo dei telespettatori di una particolare trasmissione o di una fascia oraria, di valutare la durata d’ascolto per individuo o telespettatori. In apertura un video di Francia-Portogallo, semifinale del Mondiale 2006 finora l’evento più visto della storia della tv francese: 22,2 milioni di telespettatori.

    Médiamat fa parte di Médiamétrie, società leader in Francia per il calcolo e l’analisi dei comportamenti del pubblico e le tendenze del mercato dei media e della comunicazioni. La società, fondata nel 1985, è di proprietà dei principali media francesi e dai rappresentati del mercato pubblicitario e aziendale: il 22,79% appartiene a France télévisions, TF1 ha il 10,75%, Canal+ l’1,40%, Radio France il 13,44%, Europe1 il 5,38%, RMC il 5,38% e RTL il 2,69%, l’unione dei pubblicitari (11,72%), Publicis (6,67%), Aegis médias France (6,67%), Havas (6,67%), DDB (1,61 %) e FCB (1,61%).

    La rilevazione, iniziata nel 1985, segue la traccia di Auditel e si basa sulla costruzione di un campione e di un sistema di rilevazione automatico.
    Il campione è rappresentativo della popolazione francese che possiede in casa almeno un televisore e immaginiamo che, come in Italia, ce ne siano davvero poche senza. Anche in questo caso, per continuare il parallelo con il nostro sistema di rilevazione, Médiamat ha costruito il proprio campione basandosi su criteri socio-demografici e di dotazione di strumenti audiovisivi capace di restituire, almeno nelle intenzioni, una buona ‘sintesi’ della popolazione francese.
    La misurazione avviene grazie a uno strumento, chiamato audimètre, che – come il meter – registra automaticamente il canale sintonizzato. Questo vale sia per le trasmissioni ‘live’ sia per la misurazioni degli ascolti in differita, rilevazione attivata nel gennaio 2011.

    Con Médiamat è possibile anche conoscere le abitudini televisive dei cugini transalpini e analizzare i risultati di ciascun programma per diverse categorie di pubblico: informa se si cambia canale durante la pubblicità e può dettagliare che tipo di pubblico guarda una determinata trasmissione.

    In totale i focolari francesi dotati di Médiamat sono 5.000 (in Italia 5.143) e prende in considerazione le scelte televisive di 13.000 individui dai quattro anni in su (contro i poco più di 14.000 in Italia, su una popolazione leggermente superiore alla nostra, che conta circa 64.877.000 residenti nell’Esagono al 2010).

    Come in Italia, anche con il Médiamat vengono registrati gli ascolti di eventuali ospiti della famiglia campione e nel panel di reti monitorate rientrano da qualche anno anche i canali della tv satellitare.

    Nel 2010, infatti, è nato Médiamat Thématik che misura i telespettatori di tv satellitare e analogica, o via Adsl. È presente in 2.500 case e riguarda circa 6.500 individui. Non solo la NG misura la nuova generazione di televisioni seguendo l’evoluzione del mercato televisivo: ‘Negli ultimi dieci anni il mercato televisivo è cambiato radicalmente, la stessa trasmissione si emette, si riceve e si riguarda in modi diversi. L’obiettivo della NG è adattare la misura dell’Auditel a queste evoluzioni e di anticiparle grazie alla tecnica del watermarking, includere le informazioni in un file multimediale e riguarda la tv analogica, la digitale, l’Adsl, la tv hertziana, il cavo, la tv satellitare, il numero di schermi, l’alta definizione, gli schermi ultrapiatti, hard disk, Vod‘.

    Ovvio, poi, farsi un giro sulla pagina Facebook dedicata a WIDG. Vi aspettiamo!

    Per approfondire vedi anche:
    L’Auditel, cos’è e come funziona;
    Gli ascolti negli USA.
    L’Auditel spagnolo in mano ai privati: il caso Audimetría
    L’Auditel in Germania: potere alle reti tv

    704