Max Cavallari dei Fichi d’India parla di Bruno Arena ai microfoni di Televisionando

Max Cavallari dei Fichi d’India parla di Bruno Arena ai microfoni di Televisionando

Intervista a Max Cavallari, lo chef de La cena dei cretini, la nuova sit-com di Comedy Central

da in Comedy Central, Interviste, Sitcom, Sky
Ultimo aggiornamento:

    Max Cavallari

    Max Cavallari dei Fichi d’India ritorna in televisione con La cena dei cretini, la nuova sit-com di Comedy Central in onda da lunedì 13 maggio 2013 alle 21 sul canale 122 di Sky. Max Cavallari alias Max Pizzeria indosserà i panni dello chef di “Cugini Pizzeria”, il ristorante di cui è proprietario insieme al cugino Giorgio Pizzeria e in cui accadono avventure bizzarre e divertenti che animano la vita all’interno del locale. Nel cast ci saranno anche Raffaella Fico, Giorgio Verduci, Marco Della Noce e Daniele Ronchetti.

    Da sempre appassionato di danza classica con il sogno recondito di diventare primo ballerino, Max Cavallari alias Max Pizzeria ha intrapreso una carriera tra i fornelli, trasformando la cucina nel suo regno; è uno chef molto naif, odia Joe Bastiancontranich e deve confrontarsi quotidianamente con Bicio – Daniele Ronchetti, il giovane aiuto chef del ristorante.

    Il set de La cena dei cretini è diviso in due settori: la cucina – regno di Max e Bicio – e la sala, in cui lavorano la cassiera Raffaella Fico, il sommelier Marco Della Noce e il maître Giorgio Verduci; i due gruppi vivono in costante competizione e questo fa sì che nascano equivoci e battibecchi, sempre declinati in chiave comica: “Ci sarà un divertente conflitto con la sala”, ha detto Cavallari durante la nostra intervista.

    Per Cavallari si tratta del suo debutto senza il sodale Bruno Arena, dopo l’ictus che lo ha colpito lo scorso 17 gennaio durante la registrazione di una puntata di Zelig: “Quando sono andato a trovare Bruno volevo smettere di fare questo lavoro e volevo aprire un bar”, dice, “poi mi ha stretto la mano, mi ha dato coraggio; anche sua moglie mi ha detto di continuare e ho continuato. Adesso do il doppio, do anche la parte di Bruno, gli racconto le cose e lui è contento: ho accettato perché si tratta di un bel progetto e perché ho il benestare di Bruno”.

    Dunque continueremo a vedere Max sul palco: la prossima tappa sarà Colorado Cafè, il programma comico di Italia1 in cui proporrà personaggi sia nuovi che vecchi, ma sempre “in attesa che Bruno ritorni e continuerò perché il sipario rimane aperto, non lo chiudo”.

    In questa stagione televisiva non sono mancati i programmi comici all’interno dei palinsesti, come se la tivù volesse farne indigestione; la comicità, oggi, gode di ottima salute? “Oggi sono tutti comici, si fanno tanti laboratori, ci sono molti programmi comici”, ha detto Cavallari, “ma sono pochi quelli bravi perché la comicità è dentro, bisogna far ridere con il corpo, con l’espressione, con la mimica”. I comici, poi, devono osservare e evolversi, adattarsi al mutare dei tempi, se vogliono risultare attuali: “La comicità è cambiata, non serve più la battuta, i giovani la sanno lunga, bisogna far ridere anche con le storie drammatiche, con le storie di vita”.

    540

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Comedy CentralIntervisteSitcomSky