Mauro Masi fuori dalla Rai

Mauro Masi fuori dalla Rai

Mauro Masi fuori dalla Rai martedì 29 marzo: lo anticipa la Repubblica, che parla di un prossimo cambio alla direzione generale della Rai

    Mauro masi rai governo

    L’era Masi alla Direzione Generale della Rai è davvero agli sgoccioli: lo rivela Repubblica, che indica in martedì prossimo, 29 marzo, il termine del mandato di Masi alla guida di Viale Mazzini, con un anno di anticipo rispetto alla sua naturale scadenza. Fonti vicine al dg dicono che Masi non abbia affatto intenzione di dimettersi, ma si parla già di un suo nuovo incarico ‘lontano’ dalla Tv di Stato: per lui dovrebbero aprirsi le porte di Snam Rete Gas come amministratore delegato. Per la sostituzione si fanno i nomi di Lorenza Lei, al momento sua vice, di Guido Paglia (non proprio in pole) e del consigliere del Cda Antonio Verro, proprio colui che ha fatto di tutto per contestare il Sanremo 2011.

    Di un ‘imminente’ sostituzione di Mauro Masi come DG della Rai si parla da tempo: non sarebbe piaciuto al Governo il modo in cui ha gestito le ‘spine nel fianco’ Floris, Santoro, Gabanelli e Fazio, tutte ‘bestie nere’ per la maggioranza che continuano a essere in video nonostante tutti i tentativi (molti dei quali davvero maldestri) di mettere loro i bastoni tra le ruote. Come dimenticare il regolamento per la Par Condicio nelle Elezioni Regionali 2010 – che ha portato al black-out dei talk politici per un mese – o gli ostacoli posti al debutto di Vieni Via con Me, le tante cause contro Report e, dulcis in fundo, l’atto di indirizzo per il pluralismo informativo proposto dal senatore Butti che attende approvazione.

    In ogni caso alla maggioranza non sarebbe andata giù la condotta del Dg, per il quale sembra stia per suonare la ‘campanella’: Repubblica parla di una sostituzione che potrebbe essere ratificata già martedì 29. Sono due i nomi in pole position per assumere la Direzione Generale della Rai: da una parte c’è quello della Vice di Masi, Lorenza Lei, che vanta appoggi rilevanti in Vaticano (è stata la responsabile per la Rai per il Giubileo 2000, ha contatti diretti con il presidente della Cei, Bagnasco e con il segretario di Stato, Saverio Bertone – che sembra faccia pressioni sul Ministro Romani per la sua nomina, come scrive L’Espresso – il che solletica il Premier Berlusconi alla ricerca dell’appoggio dei cattolici); dall’altro c’è quello del consigliere Antonio Verro, ex parlamentare di Forza Italia – che negli ultimi tempi non ha esitato a lanciare strali verso Masi e la sua gestione Rai (con recente obiettivo Sanremo 2011). Terza possibilità, alquanto remota, Guido Paglia.


    Per il successore di Masi non poche le gatte da pelare: a parte l’approvazione dell’Atto di indirizzo di Butti, anche la gestione dei contratti in scadenza di Santoro, Floris, Fazio, Gabanelli. Il Signore ce la mandi buona….

    525

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI