Maurizio Crozza a DiMartedì, la copertina dell’11 ottobre 2016 [VIDEO]

Maurizio Crozza a DiMartedì, la copertina dell’11 ottobre 2016 [VIDEO]

su La 7 il comico dice la sua sulla direzione del PD ed il Movimento Cinque Stelle con Luigi Di Maio

    Maurizio Crozza torna puntuale come ogni settimana a DiMartedì con la copertina dell’11 ottobre 2016. Dopo il ritorno col suo programma del Venerdì, Crozza Paese delle Meraviglie, e reduce dalla polemica con Gianluca Vacchi che non ha gradito l’intervento su di lui della prima puntata, Maurizio Crozza rientra in scena dallo schermo nello studio di DiMartedì e dopo i saluti di rito al buon Giova, Giovanni Floris, parte con la sua inconfondibile presentazione satirica in apertura del talk show politico di La 7 che nella puntata di martedì 11 ottobre ospita tra gli altri Luigi Di Maio, Piercamillo Davigo, Gherardo Colombo, Nicola Zingaretti e Massimo Giannini.

    Maurizio Crozza apre la sua speciale copertina dopo la prima parte dell’intervista di Giovanni Floris al vice presidente della Camera Luigi Di Maio. Entra in video imitando Pierluigi Bersani, per l’occasione soldato in trincea con arma e sigaro richiamando le dichiarazioni dell’ex segretario del PD che ha detto “per mandarmi via ci vuole l’esercito”. Condendo il tutto con le solite stravaganti metafore (“non è che se mungi il pastore vien fuori il latte pastorizzato”), Maurizio Crozza scherza col presentatore e tira in ballo anche il Movimento Cinque Stelle, rappresentato in studio da Luigi Di Maio, che segue, ridendo di tanto in tanto, l’intervento del comico. Ancora nei panni di Bersani, Maurizio Crozza chiede se all’interno del direttorio del Movimento abbiano bisogno di una minoranza: “se servisse una minoranza nel suo direttorio io vengo via con niente. Posso portare anche Cuperlo!” dice il Bersani-Crozza. La copertina dell’11 ottobre 2016 di DiMartedì prosegue con le riflessioni di Maurizio Crozza sulla riunione della direzione del Pd in cui per l’appunto è venuto fuori ancora una volta lo strappo tra il premier Matteo Renzi ed alcuni esponenti del suo partito, parlando del tema del momento ovvero il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 e la legge elettorale. “Io Cuperlo lo trovo sempre un eroe” dice Maurizio Crozza che poi prosegue in una doppia imitazione di Matteo Renzi e Gianni Cuperlo.

    Guarda il video completo

    Quello che, invece, dice di trovare paradossale dell’intervento del premier è il fatto che un attimo prima affermi come il Paese stia andando benissimo mentre un momento dopo che se vincesse il no l’Italia non cambierebbe. “Italicum e riforme sono come il nitrato e la glicerina. Presi singolarmente vanno bene, ma se li combini salta in aria tutto” dice riferendosi alle manovre interne al PD ed è qui che ritira in ballo Luigi Di Maio, presente nello studio di DiMartedì, “è un po’ come Di Maio e le mail: separatamente sono due cose semplici mentre messe insieme fanno casini”. Il riferimento è alla questione dello scambio di email tra esponenti del Movimento riguardo le vicende giudiziarie dell’assessore all’ambiente di Roma, Paola Muraro.
    La copertina di Maurizio Crozza prosegue così con la satira sul Movimento Cinque Stelle e sulla loro “fortuna” nel non avere minoranza interna a differenza del PD, potendo contare sul fatto che tutti quelli contro vengano sbattuti fuori da Beppe Grillo. Immancabile quindi la parodia/imitazione del conterraneo Beppe Grillo da parte di Maurizio Crozza che lancia l’ultima frecciatina alla volta di Luigi Di Maio, vittima di un calo di popolarità tra i seguaci del Movimento e diventato ormai dopo le questioni romane, “quello con la giacca che nelle foto sta dietro a Di Battista“. La chiusura della copertina di martedì 11 ottobre è però dedicata al presidente del PD Matteo Orfini: Maurizio Crozza chiede a Luigi Di Maio se Orfini non sia in realtà un infiltrato del Movimento Cinque Stelle, “il primo politico stampato in 3D” poi con la voce di Beppe Grillo, Maurizio Crozza saluta tutti e conclude la sua copertina.

    723

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI