Maurizio Crozza a Ballarò: la copertina tra Malox di Grillo e Viagra a Forza Italia

Maurizio Crozza a Ballarò: la copertina tra Malox di Grillo e Viagra a Forza Italia

Maurizio Crozza a Ballarò: la copertina su Rai 3 del 27 maggio 2014

da in Ballarò, Maurizio Crozza, Personaggi Tv, Programmi TV, Rai, Rai 3, Web
Ultimo aggiornamento:
    Crozza alias Renzi a Ballarò

    Sempre la stessa musica, vien da dire. Maurizio Crozza a Ballarò stasera – 27 maggio 2014 – tra la consueta copertina settimanale e una novità nell’anteprima del programma: la sigla di Ballarò suonata live con tanto di tromba e fisarmonica da Paolo Fresu e Antonello Salis, per promuovere il concerto di beneficenza Sardegna Chi_ama, in onda sulla stessa rete sabato prossimo a partire dalle 19.30, e condotto da Geppi Cucciari e Neri Marcoré dall’Arena Sant’Elia di Cagliari.

    Sempre la stessa musica anche per la politica. Dopo la pausa elettorale di Ballarò, Giovanni Floris ha un corposo parterre de rois: tra gli altri Roberta Pinotti, Giovanni Toti, e ancora Peter Gomez e Nando Pagnoncelli. Dunque, trippa per gatti, anzi per Maurizio Crozza che subito ci dà dentro, dapprima nei panni di Pierluigi Bersani alle prese con la sorprendente vittoria di Matteo Renzi:

    ‘orco boia ragazzi, ma allora ero io il problema. Però, ragassi, io non voglio mica approfittarne; troppa gente che sale sul carro del vincitore: quando sali sul carro del vincitore … rischi di romper le balestre. Poi, con la fortuna che c’ho io se salgo sul carro, finisce che scivoli e il piede mi va nei raggi e, non solo mi spacco una gamba, ma dicono pure che gli metto un Bersani tra le ruote‘.

    Occasione ghiotta per commentare il risultato di Matteo Renzi alle Elezioni Europee, così Maurizio Crozza – reduce dalla pre-elezioni di Crozza nel paese delle meraviglie della settimana scorsa – torna in sé e ironizza sul premier del Partito Democratico:

    Renzi comunque stavolta ha smacchiato sia il giaguaro sia il grillo: ca**o, ha fatto una strage di animali!’. A Grillo, ecco servita l’analisi del comico genovese sul piatto d’argento: ‘Rispetto ad un anno fa sono mancati due milioni e mezzo di elettori; contando che tre milioni li ha espulsi lui – facendo la differenza – li ha guadagnati‘.

    Poi non può che esserci che la parodia rivolta ai due grandi dilusi di questa tornata elettorale: Beppe Grillo e il Movimento Cinque Stelle e Silvio Berlusconi e Forza Italia (citofonare anche Giovanni Toti e Forza Italia flop che per Crozza diventa Forse Italia). Questo il commento paradossale di Maurizio Crozza:

    Grillo ieri ha fatto un video … prendeva la pillola preferita, il malox.

    Chissà quanti grillini hanno fatto come lui… E menomale che il video non l’ha fatto Berlusconi sennò a quest’ora ci sarebbe stata mezza Forza Italia infoiata di viagra! … Non capisco dove abbia sbagliato Grillo in campagna elettorale … quando ha detto che voleva vivisezionare un cane? Quando ha detto di essere oltre Hitler o quando ha mandato tutti a fancu*o? ‘.

    Così non poteva mancare la sfuriata di Crozza-Grillo alle prese con qualche errore di strategia politica e di comunicazione. Qualche parolaccia di troppo e il concetto, comunque, sarebbe passato lo stesso (capiamo sia un discorso di imitazione del linguaggio):

    Por*a pu**ana, ho sbagliato tutto: io volevo dire ‘vivisezionare tutti’ e con Hitler che c’aveva il cane e mandare affancu*o il cane, che era di Hitler; oltre al cane che Hitler… Io so solo che facevo il comico sul palco: io ero lì, che facevo il comico; è arrivato poi Casaleggio: mi ha parlato delle stampanti in 3d – queste son le supposte … polvere di palcoscenico … io che ca**o faccio? Il malox l’ho già preso, la supposta me ne ha già infilate 40, domenica, Renzi … dammi un po’ di ossigeno. E non è una guerra, è una farmaciaaa!‘.

    Anche sull’ex Ministro Clini, arrestato con l’accusa di peculato, Crozza ha da dirne un paio, più di un paio, delle sue, non lasciando scanso ad equivoci e chiare prese di posizione:

    Mentre si votava nei seggi, l’ex Ministro dell’Ambiente è andato in galera per peculato; ca**o l’ex Ministro dell’Ambiente del Governo Monti pare che abbia distratto tre milioni e mezzo (di euro) dal suo ministero. Ma non era un tecnico? Per rubare tre milioni e mezzo bisogna essere tecnicamente bravi: ci sono fondi, procedure, conti svizzeri, non è che può farlo un cogl*ione qualsiasi, lì devi aver studiato‘.

    Sempre più un La7 concentrato a Rai 3.

    Crozza Renzi

    Grillo all'ossigeno

    829

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaPersonaggi TvProgrammi TVRaiRai 3Web