Maurizio Crozza a Ballarò dell’11/09/2012 [VIDEO]

Maurizio Crozza a Ballarò dell’11/09/2012 [VIDEO]

Il video della copertina satirica di Maurizio Crozza per la prima puntata di Ballarò: nel mirino Casini, Bersani, Renzi e Casaleggio

    maurizio CROZZA BALLARò PRIMA PUNTATA

    Ballarò è tornato su Rai Tre e con la nuova stagione torna sulle nostre pagine l’appuntamento con la pungente copertina satirica di Maurizio Crozza che, come di consueto, ha il compito di aprire il talk show di Giovanni Floris con le sue spiritose battute sui fatti salienti della settimana. Dopo il salto il video della copertina di Crozza per la prima puntata di Ballarò.

    Con fare serioso Maurizio Crozza ha annunciato nella sua copertina di voler aprire la nuova stagione di Ballarò in modo ‘alto e nobile’, ovvero con una citazione del Cardinal Martini che, a suo dire, ha dedicato il suo ultimo pensiero alla politica italiana quando ha detto No all’accanimento terapeutico: Ha ragione il Cardinale, lasciamoli andare i nostri politici. Basta Casini, Bersani, Renzi, Maroni, volate via, lasciateci serenamente. C’è la spending review? E allora risparmiateci!.

    Il comico genovese sottolinea poi che non è possibile che nella vita noi italiani passiamo 38 anni in campagna elettorale per votare uno come Casini che dorme da 29 anni: In 29 anni di Parlamento la cosa più buona che ha fatto Casini l’ha fatta ieri togliendo il suo nome dal simbolo… quando toglierà anche il culo dalla poltrona verrà ricordato come De Gasperi. E scatta automaticamente l’applauso in studio e immaginiamo anche a casa.

    Dopodiché Crozza si rivolge al sindaco di Firenze Matteo Renzi, uno dei suoi bersagli preferiti e ospite della puntata: è vero che è stato alla convention dei democratici a trovare Obama solo perché la sede era vicino Disneyland? Cmq lei Renzi è sfortunato, era il nuovo che avanzava, ora che c’è il Movimento Cinque Stelle sembra un film di Amedeo Nazzari. Ha quella modernità, lei, di quelle bici, con la ruota grossa davanti e quella piccola dietro. I velocipedi.

    Renzi deve stare attento a quello che dice: ha detto che Veltroni è meglio come romanziere che come politico. Ma dico, avete fatto allontanare la gente dalla politica, ora volete farla allontanare anche dalle librerie?!.

    Il comico genovese prende di mira quindi anche Bersani che vuole allearsi con Casini e Vendola insieme. E parte una simpaticissima imitazione sottoforma di dialogo tra Bersani e Vendola. Ancora risate in studio quando nel mirino di Crozza finisce il Movimento Cinque Stelle con i suoi candidati impossibilitati a parlare con i giornalisti: Stai zitto, sei pazzo, se mi becca Casaleggio… hai idea di cosa fa Casaleggio? La democrazia nel nostro movimento? Allora se la democrazia è quella cosa che uno urla e gli altri dicono sì sì, allora ce l’abbiamo.

    Crozza poi, mostrando una fotografia, spiega perché tutti hanno paura di Gianroberto Casaleggio: è un incrocio tra un agente di Tecnocasa e il cantante dei Led Zeppelin! Quindi indossa occhiali e parrucca e dà il via alla parodia sulle profezie di Casaleggio: Ci sarà probabilmente una terza guerra mondiale che farà sei miliardi di morti e durerà vent’anni, cambieremo tutte le suonerie dei cellulari, il livello degli oceani si alzerà di dodici metri, ci sarà un grande ritorno dei pantaloni a zampa di elefante, nel 2021 perderemo l’uso delle mani così come le conosciamo, il pollice opponibile lo troveremo in rete, scompariranno l’Australia e i Coldplay, nel 2090 le prime elezioni mondiali in rete e le vincerà Pagnoncelli.
    Un ottimo inizio di stagione, non c’è dubbio!

    614

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaVideo
     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE