Maurizio Crozza a Ballarò del 5/6/2012 [VIDEO]: Fondiamo il partito Ballarò delle Libertà

Maurizio Crozza a Ballarò del 5/6/2012 [VIDEO]: Fondiamo il partito Ballarò delle Libertà

Il video della copertina satirica di Maurizio Crozza a Ballarò del 5 giugno 2012: Giova, fondiamo il partito Ballarò delle Libertà

    ballarò crozza 5 giugno

    Dopo la pausa della settimana scorsa per rispetto delle vittime del terremoto in Emilia, Maurizio Crozza è tornato a introdurre Ballarò con la sua esilarante copertina satirica. Nel monologo che ha aperto la puntata del 5 giugno 2012 il comico genovese ne ha avuto un po’ per tutti: dalla discesa in campo di Gerry Scotti (notizia smentita non appena è iniziata a circolare) alla visita pastorale di Benedetto XVI a Milano passando per gli ultimi avvenimenti politici. E mentre nel PD non riescono a comunicare nemmeno con l’uso degli sms, Crozza propone a Giovanni Floris di fondare un nuovo partito: Ballarò delle libertà. Dopo il salto il video della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 05/06/2012.

    Maurizio Crozza non ha perso tempo e approfittando delle voci sulla presunta discesa in politica di Gerry Scotti ha buttato subito lì la sua proposta al suo Giova: Ce lo fondiamo un partito io e te? Pensaci e non ridere. Lo chiamiamo BDL: Ballarò delle Libertà. Pagnoncelli, non possiamo prendere un 36%, gli indecisi. Se Gerry Scotti fa il 25% di share in preserale, noi che di media facciamo il 16% in prima serata riusciamo a farcela al secondo turno? Ce la facciamo, è il famoso ballatoraggio. Lo vedi che Berlusconi sembra voler rilanciare il PDL puntando tutto su Gerry Scotti, sembra incredibile…ma perché Gasparri era credibile?.

    Segue una divertente battuta su Angelino Alfano: Nel caso Gerry Scotti diventasse segretario del PDL Alfano comunque è tranquillo perché manterrebbe il suo ruolo attuale di valletta! Ma tu pensa Berlusconi, Grillo, Scotti: ora tu pensa ad un alieno che atterra da noi e si fa raccontare la nostra situazione politica: un ex cantante delle navi da crociera che si sente minacciato da un comico genovese e per contrastarlo propone un conduttore di quiz. Sembra la trama di una puntata dei Simpsons, Giova!

    Crozza insiste su Grillo che sta ‘terrorizzando’ tutti, anche Pizzarotti: il nuovo sindaco di Parma è così paralizzato che non riesce neanche a fare la giunta. Però ha fatto l’intervista a Chi, che non è male eh. Ma come Pizza, ma cosa fai, sei il nuovo che avanza, usi solo la rete, basta con la politica morta, sono tutti vecchi e poi ti fai fotografare su Chi? Su Chi! Come la Canalis! È come se il Che dopo aver liberato Cuba fosse andato dall’estetista a farsi togliere i punti neri perché doveva farsi fotografare su Che!

    Il comico genovese passa poi a commentare i lavori in corso nella Lega Nord: con l’elezione di Tosi e Salvini, Maroni sta per raggiungere il suo obiettivo: Eliminare la classe dirigente della Lega vecchia e compromessa.

    Gli manca solo di stanare quello che è stato vice di Bossi per 20 anni, dai quello con gli occhiali rossi, quello che è stato ministro degli Interni, gli manca solo quello lì e poi ha finito il suo lavoro.

    Per par condicio, dopo aver preso in giro PDL e Lega, Crozza si rivolge al PD: Ma ce l’avete un cellulare? Vi sentite ogni tanto? No perché ieri Fassina (ma non riuscite neanche a rinnovare i nomi?) ha detto che vuole le elezioni a ottobre, sconfessando in 20 secondi il partito che invece aveva detto che vuole sostenere Monti fino al 2013. Non potevate avvisarlo con un sms? Giova secondo me il Pd si lascia ancora i messaggi sulla segreteria di casa!.

    Immancabile un riferimento allo scandalo del Calcioscommesse e all’inizio degli Europei: Noi che facciamo gli Europei? Avete notato che gli Europei possiamo farli solo nel calcio perché per tutto il resto ci viene meglio fare i sudamericani? Che poi, cosa c’è di meglio del calcio per rilassarsi: un mondo onesto, fatto di gente semplice, tutta casa, famiglia e ricevitoria… Pensa che ci sono dei calciatori che amano così tanto la loro casa che adesso non possono più uscirne! Ma poi si capisce, e le trasferte, e le coppe, e i tornei, sempre con le valige in mano.., eh la vita dei calciatori è una vita da zingari!
    Prandelli aveva detto ‘se ce lo chiedete noi stiamo a casa’. Poi dopo l’amichevole con la Russia ha aggiunto: ‘Ce lo chiedete per favore?’.

    Infine una battuta sul Vaticano: il maggiordomo ha cominciato a parlare, non era un corvo quindi ma un pappagallo. Domenica il Papa è stato a Milano e finalmente la Chiesa ha aperto le porte ai divorziati: potranno incontrare Cristo un weekend ogni due settimane!.

    Divertente davvero, eh? Ecco il video completo della copertina satirica di Maurizio Crozza a Ballarò del 5 giugno 2012.

    828

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaVideo