Maurizio Crozza a Ballarò del 3/4/2012: Ma quanti figli ha Bossi? [VIDEO]

Maurizio Crozza a Ballarò del 3/4/2012: Ma quanti figli ha Bossi? [VIDEO]

Il video della copertina satirica di Maurizio Crozza per la puntata di martedì 3 aprile 2012 di Ballarò

    ballarò copertina crozza

    Non poteva che esserci l’ultima bufera sulla corruzione che ha colpito la Lega Nord nel mirino della pungente copertina satirica di Maurizio Crozza che ha aperto come di consueto la puntata di Ballarò, il talk show d’attualità di Rai Tre condotto da Giovanni Floris che ieri è tornato a occuparsi dell’Imu, chiedendosi fino a quanto può salire la tassa sulla prima e seconda casa, quanto gli italiani rischiano di indebitarsi per pagarla e mostrando come invece la Spagna affronta e contrasta i sacrifici imposti non da un governo di tecnici ma di politici. Scusa, Giova, ma quanti figli ha Bossi? – chiede scherzosamente Crozza per introdurre la vicenda che ha coinvolto Roberto Bossi, il figlio minore del leader della Lega Nord – No, perché io sapevo del Trota, adesso è spuntato uno più piccolo… il girino, il pesce d’aprile, Nemo. Ma quanti ne ha? Un allevamento, un vivaio? Giova, guarda che l’acqua del Po fa miracoli. Il girino si chiama Roberto Bossi ed è stato condannato per aver tirato un gavettone di candeggina a un militante di Rifondazione. Capisci che un genio così fa sembrare il Trota un fisico nucleare??. Di seguito il video di Crozza a Ballarò del 3 aprile 2012.

    Nella sua copertina settimanale di Ballarò Maurizio Crozza non ha poi resistito alla tentazione di imitare il leader del Carroccio: solo un piccolo accenno, a dire il vero, che si è rivelato molto ‘utile’ al comico genovese per rispondere sarcasticamente a Mario Borghezio che nei giorni scorsi gli aveva intimato di non fare più l’imitazione del senatur. ‘Crozza non appartiene alla razza umana. Chi ironizza sulla malattia non è civile. Molto più grave delle accuse di tangenti per Boni, che non ci preoccupano’ aveva detto l’eurodeputato della Lega Nord.

    Borghezio, io ironizzo sui contenuti di Bossi.

    Se i contenuti di Bossi, poi, sono frutto di una malattia, be’, questo lo dice lei, Borghezio – ha sottolineato Crozza prima di buttarsi a capofitto nello scandalo del tesoriere del partito che avrebbe addirittura dei rapporti con la ‘ndragheta. ‘Poi dicono che i leghisti hanno pessimi rapporti con quelli del Sud’!

    Chiusa la simpatica parentesi dedicata alla Lega Nord, il comico genovese ha poi preso di mira Massimo Calearo, che ha ammesso candidamente che il suo stipendio da parlamentare lo usa per pagare il mutuo e che in parlamento ci è andato tre volte dall’inizio dell’anno, Walter Veltroni, che ce lo ha mandato, e ha chiuso con una ironica riflessione sugli italiani. In basso il video della copertina di Crozza a Ballarò del 3 aprile 2012.

    478

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio Crozzasatira

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI