Maurizio Crozza a Ballarò del 20/3/12, tra la Percentuale Indagati Lombardia e la Rai(sler) di Marchionne [VIDEO]

Maurizio Crozza a Ballarò del 20/3/12, tra la Percentuale Indagati Lombardia e la Rai(sler) di Marchionne [VIDEO]

La copertina di Maurizio Crozza a Ballarò di martedì 20 marzo 2012

    Crozza Ballarò 20 3 2012

    Maurizio Crozza si dedica con generosità agli scandali che avvolgono la Giunta Regionale della Lombardia: il Pirellone, sede dell’Ente regionale lombardo, diventa il fulcro di un’altra indagine della magistratura sulla ‘malagestione’ politica e Crozza apre la sua copertina settimanale per Ballarò di Giovanni Floris proprio facendo riferimento a quannto sta succedendo a Milano. Ovviamente lo fa alla sua maniera: ‘Ringrazio il Pirellone, perché mi ha fatto scoprire che Ignazio La Russa ha un fratello‘, dice il comico genovese. Eh sì, Romano La Russa è coinvolto nelle indagini… In alto il video di Crozza a Ballarò di martedì 20 marzo 2012.

    Siamo a 10 indagati su 84 consiglieri alla Regione Lombardia: è più del 10%! Una bella percentuale! E’ l’unico PIL che cresce: Percentuale Indagati Lombardia o anche Prodotto Interno Lordo‘: Maurizio Crozza ‘inaugura’ la sua copertina facendo immediato riferimento all’attualità politica, che ruota intorno alle indagini al Pirellone, prima di passare a un must della stagione, le tasse in aumento.

    La benzina è ormai un punto fermo del dibattito politico: sfiora ormai i due euro al litro in virtù anche delle tanto discusse (e ridicole) accise, che da decenni appesantiscono il costo del prodotto per ormai assurdi finanziamenti in virtù dei quali continuiamo a versare oboli per la Guerra in Etiopia di epoca fascista, per la crisi di Suez della metà degli anni ’50, le alluvioni del Vajont e di Firenze, e via così. ‘Ci sono più sfighe in un litro di benzina che in un libro di Nostradamus‘. ‘Io ho una proposta – dice Crozza – invece di aggiungere u’accisa a ogni calamità naturale, togliamoci un parlamentare davanti, uno alla volta, con effetto retroattivo, da Pompei a oggi‘.

    Quindi spazio all’evasione totale degli studi medici della provincia di Caserta: il 100% non emette fattura. ‘Sono medici senza tastiera, una nuova associazione umanitaria‘… La vera calamità naturale dell’Italia sono gli italiani ‘sado-evsaori’, chiosa Crozza prima di passare alla parodia di Marchionne, che Pippo Baudo vorrebbe alla guida della Rai.

    E non ha tutti i torti… In basso il video di Crozza a Ballarò.

    397

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaVideo

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI