Maurizio Costanzo Show: le puntate su Mediaset Extra e il ritorno in tv

Il Maurizio Costanzo Show da Canale5 a Mediaset Extra: 'nuovi' episodi in replica, ma con Maurizio Costanzo che commenta

da , il

    Il Maurizio Costanzo Show con nuove puntate su Canale5? C’è sempre Mediaset Extra… Il ritorno è congelato in un Mai dire mai di Maurizio Costanzo sulle pagine de Il Corriere della Sera. Intanto Mediaset ha una sorpresa per il papà del talk show: la sua storica creatura, il Maurizio Costanzo Show, per anni nella seconda serata di Canale5, approda con le puntate più importanti su Mediaset Extra, canale 34 del digitale terrestre. A questa apparizione televisiva, che in tutta sincerità avrebbe meritato qualcosina di più, si affiancheranno dei piccoli interventi dello stesso conduttore, prima di ogni puntata in replica.

    Seppur non in pompa magna, dopo l’addio al Biscione, Costanzo rientra a Mediaset in punta di piedi da osservatore, e per commentare uno dei programmi più belli e di successo della televisione italiana. L’appuntamento è dal prossimo venerdì 9 maggio e anche ogni domenica a partire dalle 23.40, in seconda serata. Sulle pagine odierne del CorSera il marito di Maria De Filippi, già ospite di Mara Venier a Domenica In, ha commentato:

    L’idea è stata di Giancarlo Scheri, direttore di Canale5 e di Mediaset Extra. Hanno scelto le puntate più significative. E io aggiungerò i mie commenti estemporanei‘. Dunque varrebbe la pena di riguardare le puntate anche se non ci fosse il Maurizio nazionale ‘vivo e vegeto’, figuriamoci al suo cospetto. Poi ha aggiunto:

    Un grande lavoro di memoria: mi sono ripiombati addosso 25 anni della mia vita. Lo dico con un certo imbarazzo: riguardando il ‘Costanzo Show’ mi sono reso conto che lì c’è la storia d’Italia … quando la mafia voleva togliermi di mezzo con l’attentato‘.

    E in effetti sono tanti i personaggi passati di lì, come Luxuria. E, checché se ne dica, il confessionale del Grande Fratello – di cui Vladi è ora opinionista su Canale5 – l’ha inventato proprio Costanzo, quando l’allora Vladimiro Guadagno parlò di sé alla madre, per la prima volta. E lì, ti rendi conto del grande potere (anche per il coming out!) che ha la televisione:

    La confessione di Luxuria: raccontò di sé, del suo nuovo stato per avere il coraggio di confessare tutto a sua madre. Da lì in poi – spiega Costanzo – cambiarono molte cose. Ho dedicato grande spazio all’omosessualità e al matrimonio tra gay‘. Più volte ospiti al Maurizio Costanzo Show sono stati anche Mauro Coruzzi in arte Platinette e Alessandro Cecchi Paone.

    E non manca nemmeno la lucidità che l’ha sempre caratterizzato, anche dopo il malore che ebbe qualche tempo fa ma che gli ‘costò’ la visita in ospedale del suo ex editore Silvio Berlusconi. E sul suo conto ammette:

    Non mi capita più di sentirlo. A novembre, però, ero ricoverato all’ospedale San Raffaele e me lo sono visto entrare in camera dopo tre anni che non lo vedevo. Mi ha fatto piacere perché abbiamo lavorato insieme per tanto ma oggi non lavorerei più con lui per 25 anni. Come editore è stato meraviglioso, la politica l’ha rovinato‘.

    E, da (auto)critico quale è sempre stato, dopo aver ricordato anche i compianti autori del Maurizio Costanzo Show tra cui Alberto Silvestri (anche tra gli autori portanti di C’è posta per te di Maria De Filippi), (non) lesina critiche all’azienda, che in quel periodo di messa in onda avrebbe dovuto avere un occhio di riguardo in più:

    …C’era una forte controprogrammazione anche dentro Mediaset che alla fine mi aveva esasperato, ma noia mai’.