Maurizio Costanzo Show, Ambra Angiolini su Gianni Boncompagni: ‘Lo ringrazierò all’infinito’

Tra gli ospiti del Maurizio Costanzo Show nella puntata dell'11 maggio 2017, Ambra Angiolini ha ricordato insieme al conduttore Gianni Boncompagni, esprimendo nei confronti del compianto regista parole di estrema gratitudine. La carriera dell'attrice è iniziata proprio grazie a Non è la Rai e a Boncompagni, che è stato in grado di renderla vedere in lei un talento che in pochi riuscivano a notare: 'Lui è quello che mi ha resa molto più speciale di come, in realtà, ero'.

da , il

    Ospite del Maurizio Costanzo Show, Ambra Angiolini ha ricordato Gianni Boncompagni e il suo esordio a Non è la Rai, palcoscenico che l’ha lanciata nel mondo dello spettacolo permettendole di diventare la brava attrice che è oggi. Ricordando l’autore e regista scomparso da poco, la Angiolini – impegnata come giudice di Amici 16 – ha ripercorso gli inizi della carriera televisiva ribadendo la gratitudine nei confronti di quell’uomo che è stato in grado di renderla ‘più speciale di come, in realtà, era’.

    Il ricordo di Ambra Angiolini su Gianni Boncompagni è molto tenero e, al Maurizio Costanzo Show, l’attrice ha avuto modo di ribadire ancora una volta l’estrema gratitudine che nutre nei confronti del suo pigmalione, di quell’uomo che l’ha lanciata ancora adolescente nel mondo dello spettacolo cucendole addosso un’immagine che, ai tempi, le stava molto stretta. Ambra, ricordata come una delle ‘ragazzine prodigio’ di Non è la Rai, è stata una delle poche ad emergere ed affermarsi nel mondo del cinema e della tv: tutto grazie a Boncompagni, autore e regista televisivo scomparso da poco, che ha saputo vedere ben oltre le apparenze scovando in lei un talento che in pochi riuscivano a vedere.

    Ambra Angiolini dagli esordi a Non è la Rai alla carriera di attrice

    Gradita ospite di Maurizio Costanzo nel talk show di Canale 5, Ambra ha avuto modo di confrontarsi con gli altri presenti discutendo in modo, a volte ironico e a volte più serio, su argomenti di vario genere. È stato il ricordo di Gianni Boncompagni, però, a portare sui suoi occhi un velo di malinconia: Ambra, infatti, si è fatta conoscere nel mondo dello spettacolo grazie a Non è la Rai e al ruolo che il compianto regista le affidò. ‘Di Non è la Rai ho un ricordo molto bello e ce l’ho più da adulta perché ne apprezzo di più il valore’ – ha ammesso l’attrice che, come ha ricordato Maurizio Costanzo, ha fatto una lunga gavetta prima di affermarsi nel mondo del cinema con la vittoria di un David di Donatello grazie al film ‘Saturno Contro’ di Ozpetek.

    Ambra Angiolini ricorda Gianni Boncompagni: ‘Mi ha reso più speciale di come ero’

    Gianni Boncompagni, il ricordo al Maurizio Costanzo Show

    Ma è stato l’incontro con Gianni Boncompagni e il lavoro che il regista fece su Ambra Angiolini ai tempi in cui era la ‘ragazzina’ di Non è la Rai a renderla chi è oggi: ‘Devo davvero tutto a Gianni Boncompagni e non lo dico adesso perché purtroppo non c’è più, ma lui è quello che mi ha resa molto più speciale di come, in realtà, ero’ – ha ammesso Ambra al Maurizio Costanzo Show ricordando quanto sia stato difficile adattarsi al ruolo che Boncompagni aveva pensato per lei – ‘Ha costruito su di me un’immagine che a me stava molto stretta ma, lavorandoci nel tempo, mi ha fatto arrivare tanti lavori diversi perché ha lavorato su ciò che non era comune, su qualcosa che non doveva essere mai banale: mi ha insegnato questo. Continuo a vivere di rendita e lo ringrazierò all’infinito’.

    GUARDA AMBRA ANGIOLINI AL MAURIZIO COSTANZO SHOW: IL RICORDO DI GIANNI BONCOMPAGNI