MattinoCinque e Mesiano: Brachino si scusa e attacca (video)

MattinoCinque e Mesiano: Brachino si scusa e attacca (video)

Claudio Brachino, direttore di Videonews, risponde alle polemiche causate dal servizio sul giudice Raimondo Mesiano con un editoriale letto questa mattima a MattinoCinque: si scusa, ma puntualizza alcune cose, in primis che non accetta lezioni di giornalismo da nessuno

    Claudio Brachino, direttore di Videonews, risponde alle polemiche causate dal servizio sul giudice Raimondo Mesiano con un editoriale letto questa mattima a MattinoCinque: si scusa, ma puntualizza alcune cose, in primis che non accetta lezioni di giornalismo da nessuno. E rilancia, proponendo a Mesiano 3 domande per le quali chiede una risposta. In alto l’editoriale di Brachino.

    In realtà l’editoriale di Claudio Brachino è tutta una domanda: verso Raimondo Mesiano (Promozione meritata o voluta da politici? Le peferenze politiche influenzano la serenità di giudizio? Non è stravagante sentenziare una multa di 750 milioni di euro senza consultare tecnici e periti?) e verso i colleghi giornalisti, in primis quelli di Repubblica, i primi ad aver ‘violato la privacy’ di un personaggio pubblico e istituzionale come Silvio Berlusconi.

    Ma se Brachino, in quanto direttore di Videonews e responsabile dei contenuti giornalistici del programma (qui il video incriminato), si scusa difendendo la giornalista autrice del servizio (una 29enne precaria, per le quali chiede la solidarietà della FNSI, celere nel condannare il servizio ma meno reattiva nel difendere la collega dagli attacchi personali cui è stata sottoposta, dice Brachino), poi puntualizza, specificando, come fatto anche in una nota stampa successiva al polverone scatenato dal suo servizio, che non di pedinamento si è trattato e che l’unico aggettivo che poteva essere contestato, quello ‘stravagante’ con cui è stato definito Mesiano (‘colpevole’, vedendo il servizio, di indossare calzini turchesi, immediatamente diventato un simbolo di solidarietà e di anti-berlusconismo per Franceschini) è di fatto un aggettivo ‘scherzoso’.

    Le reazioni al servizio, come abbiamo visto in un precedente post nel quale mostravamo il video su Mesiano, sono state immediate e hanno provocato anche delle reazioni a casa Mediaset: il giornalista Pietro Suber si è dimesso da Videonews, e i colleghi dei Cdr Mediaset gli hanno espresso solidarietà spingendolo, a mezzo comunicato stampa, a ritirare le sue dimissioni, esprimendo “viva preoccupazione per quanto sta avvenendo nel mondo dell’informazione e nelle reti Mediaset” e chiedendo “un incontro urgente per fare chiarezza su quanto accaduto“.

    Che dire: Brachino ha il dente avvelenato dopo un weekend di feroci polemiche che l’hanno eletto esempio di cattivo giornalismo e contrattacca affermando di non essere stato il primo a genererare questo clima di ‘mala-informazione’ . E si domanda perchè il bailamme sia scoppiato solo venerdì pomeriggio, dopo un articolo di Repubblica, mentre il servizio è andato in onda giovedì mattina: forse perchè nessuno vede MattinoCinque?

    481

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI