Mattino Cinque: per Brachino “condanna politica”; Panicucci confermata

Claudio Brachino definisce la sospensione di due mesi dall'Ordine dei Giornalisti una 'condanna politica'

da , il

    Claudio Brachino, direttore di Videonews sospeso per due mesi dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia per il servizio sul giudice Raimondo Mesiano realizzato lo scorso ottobre per Mattino Cinque, ha commentato la decisione definendola una “condanna politica” ed ha annunciato ricorso. Intanto in casa Mattino Cinque confermata la conduzione di Federica Panicucci, che da questo autunno ha preso il posto di Barbara D’Urso, dal canto suo saldamente al timone di Pomeriggio e Domenica Cinque e in attesa di sbarcare anche nella seconda serata di Canale 5 con Notte Cinque. In alto, però, le scuse di Brachino a Mesiano all’indomani della messa in onda del servizio incriminato.

    E’ una condanna simbolica e tutta politica da parte dell’organismo che dovrebbe tutelare, al netto di ogni calcolo di convenienza ed opportunità, la libertà della categoria“: così Claudio Brachino ha commentato la sospensione di due mesi comminatagli dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia per il servizio sui ‘calzini turchesi’ di Raimondo Mesiano, giudice del Lodo Mondadori. Brachino annuncia ricorso, supportato da Mediaset che parla di “un provvedimento iniquo che costituisce un precedente pericoloso per la libertà di informazione ed il diritto di critica” (non male in un periodo in cui non è permessa l’informazione politica), mentre lo difende a spada tratta Il Giornale, che parla di tutela della privacy a senso unico, facendo evidente riferimento alle tante incursioni nella privacy del Premier Berlusconi (“ad esempio le foto scattate dal paparazzo sardo Antonello Zappadu a Villa Certosa, molto dettagliate sui particolari anatomici delle signorine presenti in villa e anche sugli ammennicoli del premier ceco Mirek Topolanek, completamente nudo nel giardino della residenza del Cavaliere, non hanno destato il minimo turbamento nell’Ordine dei giornalisti quanto a violazione della privacy altrui“, scrive Il Giornale).

    Ma non ci sono solo cieli cupi a Mattino Cinque: Federica Panicucci, infatti, è stata riconfermata nel ruolo di signora del Mattino di Canale 5. “È stata una bella sfida vinta anche grazie alla professionalità e all’aiuto che mi è stato dato dai giornalisti che collaborano alla testata Videonewsha detto Federica a Il Giornale. Ha premiato, evidentemente, aver portato il suo modo di essere conduttrice, da tempo legato a programmi di intrattenimento leggero, e di donna, madre di due bimbi piccoli, nella tv del mattino: “Ho virato il programma sull’infanzia, visto che ci sono molte donne che ci guardano – ha detto ancora la Panicucci a Il Giornale – da conduttrice, penso sempre a cosa vorrei ascoltare se fossi io in casa la mattina a sentire il programma. Sono arrivata a questa esperienza dopo vent’anni di televisione, in un momento in cui ero matura per questo ruolo, dieci anni fa non mi sarei sentita pronta. Ora penso sinceramente di aver intrapreso un lavoro che mi piace“. In bocca al lupo, Federica.