Mattia Briga: chi è il finalista di Amici 14, cantante rapper della squadra bianca?

Mattia Briga: chi è il finalista di Amici 14, cantante rapper della squadra bianca?

Mattia Briga: il finalista di Amici 14, cantante rapper della squadra bianca

    Mattia Briga è un finalista di Amici 14: chi è il cantante rapper della squadra bianca? All’età di 25 anni, il cantautore romano ha conquistato il pubblico della scuola più famosa d’Italia, con le sue canzoni e con il suo modo di fare spavaldo e sempre sincero. Ad Amici, la presenza di Mattia ha generato polemica: il rapper, che non ha paura di dire ciò che pensa ha discusso con professori e giuria del talent giunto all’edizione numero 14, ma i suoi fan gli sono rimasti sempre fedeli. Con tre album all’attivo, l’ultimo Never Again uscito lo scorso 19 maggio, Briga ama stare al centro dell’attenzione: aveva follower già prima dell‘ingresso ad Amici, ma adesso la sua popolarità è cresciuta in modo esponenziale. Sarà lui il successore di Deborah Iurato?

    La finale di Amici 14 è alle porte e come Briga aveva previsto all’inizio della puntata andata in onda lo scorso sabato 30 maggio 2015 una delle maglie del serale è stata sua: con Klaudia, Virginia e i The Kolors, il rapper romano di 25 anni si gioca la vittoria, anche se sembra già ovvio che il successo non gli mancherà a prescindere dall’esito finale. Il suo ultimo album, uscita lo scorso 19 maggio, dal titolo Never Again, è schizzato in vetta alle classifiche, ma non è il primo lavoro di Briga: il disco di esordio, dal titolo Malinconia della partenza è del 2011; è del 2012 invece l’album Alcune sere.

    Il brano Sei di mattina, con cui ha avuto accesso nella scuola di Amici il 22 novembre 2014, contava già più di 3 milioni di visualizzazioni: la sua fama è cresciuta sempre di più, non senza qualche polemica. Già prima del serale si è scontrato con la professoressa Grazia Di Michele, la quale gli aveva chiesto di cantare Una carezza in pugno di Adriano Celentano. Il rapper, che scrive i suoi testo dall’età di 15 anni, si rifiutò di interpretare un brano andando incontro ad un provvedimento disciplinare. La sua permanenza nella scuola non è stata però intaccata, tant’è che Emma Marrone, colpita dal suo stile, lo ha voluto nella squadra dei bianchi, e dopo un duetto con lui, Tiziano Ferro lo ha contattato per incidere un brano insieme.

    Il suo percorso al serale non è stato facilissimo: se il pubblico lo ha sempre acclamato cantando le sue canzoni, parere contrastanti ci sono stati in giuria.

    Gli scontri più aspri si sono verificati con Loredana Bertè: il giudice non ama il suo modo di mostrarsi arrogante sul palco, ma non solo. Dopo aver criticato anche alcune ‘sue barre’ inserire nella canzone ‘Imagine‘, il clou è arrivato quando la Bertè gli ha chiesto di interpretare il brano Sono fuori dal tunnel. Briga si è rifiutato di esibirsi con un brano così distante dalle sue corde, per poi riproporlo la settimana successiva con un’altra tonalità.

    Sempre appoggiato da Emma, con la quale si vociferò inizialmente di un flirt poi ampiamente smentito, durante la semifinale, dimostrando di sapere rappare anche in spagnolo ed in inglese, ha incassato i complimenti di tutti, anche della Bertè. Padre avvocato, madre professoressa, è stato sempre appoggiato durante il suo percorso di cantautore. La sua esperienza di vita, che lo ha portato per un periodo fuori dall’Italia, influenza molto i suoi testi: amore e denuncia sociale si fondono per arrivare dritto al cuore di chi lo ascolta. Adesso che la decisione di decretare chi sarà il vincitore è nelle mani del pubblico, Briga sarà premiato dai suoi fan da casa?

    688

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI