Matteo Branciamore lascia i Cesaroni e dice addio a Marco

Matteo Branciamore lascia i Cesaroni e dice addio a Marco

Matteo Branciamore lascia i Cesaroni, l'attore romano dice addio al suo personaggio Marco

    Cesaroni Day alla stazione Roma Termini

    Matteo Branciamore lascia i Cesaroni. L’attore romano che da anni interpreta il romantico Matteo ha deciso di abbandonare la fiction di Canale 5 che lo ha reso famoso e lo ha portato al successo. Branciamore parla della sua scelta in una lunga intervista a Vanity Fair e alla rivista confessa anche di aver avuto problemi con il sesso e il suo prossimo ruolo, Giuda, in una miniserie dedicata a Barabba. Sulla sua scelta non hanno influito né i nuovi ingressi nel cast, né la sua nuova “compagna” di fiction, semplicemente dopo cinque anni Branciamore voleva togliersi di dosso l’etichetta di Marco dei Cesaroni.

    L’attore romano scherza sul motivo della sua scelta, non sarà più Marco Cesaroni anche se ‘con lo 0-12 vado fortissimo‘, riferendosi alla giovane età delle sue numerose ammiratrici. Fan che rimarranno deluse di non vederlo più nei panni del figlio maggiore di Claudio Amendola/Giulio Cesaroni nella fiction di Canale 5, ma a 31 anni Branciamore ha deciso di cambiare idea. Sarà Giuda nella miniserie Barabba, diretta da Roger Young e interpretata da Billy Zane (indimenticabile insopportabile fidanzato di Kate Winslet-Rose in Titanic) presentata in questi giorni al Roma Fiction Fest. La necessità di cambiare lo ha portato a “tradire” il suo pubblico: ‘Non possono vedere sempre Cesaroni‘. Potranno vederlo nei panni del traditore per eccellenza, Giuda Iscariota, nella miniserie di Young, un regista americano al quale non è importato ‘niente se ho fatto I Cesaroni: ha visto il provino e deciso che andavo bene‘, ha detto Branciamore.

    Interpretare Giuda Iscariota per certi versi è stato più facile per Matteo Branciamore che calarsi nei panni di Marco Cesaroni. Giuda ‘non è solo il traditore dei 30 denari, è come ha detto il Papa: uno strumento di Dio. Tenta di convincere Barabba che il Messia è lui, non Gesù‘, un personaggio ai limiti con la follia: ‘Nel flm parlo molto veloce, incalzante, sono un’ombra nera al limite della follia‘, ha aggiunto. Un personaggio diverso dal romantico e sognatore Marco Cesaroni, un ruolo molto difficile per Matteo perché non è né romantico, né impacciato con le donne, anzi tutt’altro. A Vanity Fair ha raccontato di essersi liberato da poco dalla dipendenza dal sesso: ‘Era il pane quotidiano, ma a un certo punto non lo gestivo e mi è sfuggito di mano, non mi fermavo più. Non era una situazione sana‘. La situazione è adesso rientrata e adesso si gode la compagnia della sua nuova ragazza, Benedetta Mazza.

    Quanto ai Cesaroni non sappiamo come evolverà la scrittura della prossima stagione senza né Eva né Marco, ma nella serie TV spagnola a cui la fiction di Canale 5 si ispira dopo l’addio di Marcos, l’attenzione si era sposata sul personaggio di Rudi, il fratello minore e sull’amico di Marcos, Raúl, ma il corrispettivo italiano, Walter, ha già lasciato la fiction.

    568