Matrimonio di Valeria Marini: a rischio licenziamento il vice di RaiUno, Daniel Toaff

Daniel Toaff, vice-direttore di RaiUno, rischia il licenziamento a causa della diretta tv del matrimonio di Valeria Marini

da , il

    Matrimonio di Valeria Marini: a rischio licenziamento il vice di RaiUno, Daniel Toaff

    Il matrimonio di Valeria Marini è costato molto caro alla Rai e al vice-direttore di RaiUno, Daniel Toaff. La diretta tv dell’evento, tutt’altro che epocale, non ha infatti incontrato i favori dei piani alti di Viale Mazzini. In particolare, il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi si è mostrato subito molto contrariato e, senza pensarci troppo su, ha deciso di allontanare il suo braccio destro.

    L’episodio che più ha fatto scalpore delle nozze in diretta tv della Marini è senz’altro la bestemmia scappata a uno dei bodyguard presenti. Incurante delle telecamere, l’uomo si è lasciato sfuggire l’imprecazione, prontamente e prepotentemente entrata nelle case degli italiani.

    Tuttavia, pare che non sia stato tanto questo il motivo della rabbia di Gubitosi, quanto piuttosto la decisione di dedicare ampio spazio alla cerimonia. Il collegamento in diretta è infatti durato la bellezza di 40 minuti, in cui le cineprese hanno potuto immortalare unicamente gli scalini dell’Ara Coeli: l’esclusiva delle nozze se l’era infatti aggiudicata ‘Chi’.

    La lunga e ben poco significativa telecronaca è stata inserita all’interno dello spazio domenicale di Lorella Cuccarini, per volontà di Toaff appunto. E’ lui il responsabile della programmazione pomeridiana ed è a lui che Gubitosi ha chiesto immediatamente spiegazioni.

    Spiegazioni che a quanto pare non sono risultate convincenti, poiché il vice-direttore di RaiUno è stato mandato in vacanza forzata. Per ora si parla semplicemente di ferie, ma non è escluso che si tratti di un pre-pensionamento.

    Toaff, figlio dell’ex Rabbino Capo di Roma Elio Toaff, ha 64 anni e lavora in Rai dal 1976. Il vice-direttore di rete potrebbe rientrare in una lista di 600 dipendenti che verranno mandati a casa prima di giugno, con adeguati incentivi.

    Intanto si parla già di sostituti, il che non stupisce. La posizione professionale è decisamente ambita e anche strategica. Se davvero Toaff verrà allontanato lo si sostituirà temporaneamente con un responabile ad interim, per poi trovare qualcuno a cui affidare la carica ufficialmente e a tutti gli effetti.

    Viene da chiedersi se sia valsa la pena affrontare tutto ciò per la trasmissione (non in esclusiva) di un matrimonio vip. Neanche fossero state le nozze di William e Kate o di qualche altro rampollo di nobili natali.

    Di certo ora il povero Toaff sta rimpiangendo amaramente queste nozze.