Masterpiece, il talent show di Rai3 è un plagio? Il Giornale svela tutto

Masterpiece, il talent show di Rai3 è un plagio? Il Giornale svela tutto

    masterpiece

    Masterpiece era già stato proposto a Rai3 ma fu ‘trombato’ nel 2009. Questa la rivelazione pubblicata stamattina sulle pagine odierne de Il Giornale. Ma non solo, l’idea del format sarebbe venuta a Sergio Claudio Perroni, autore di Bompiani: sorte tremenda visto che è proprio la casa editrice che permetterà al vincitore di pubblicare in 100.000 copie il romanzo dell’anno.

    Punto uno. Punto secondo: il format sarebbe stato già presentato dallo stesso nel 2009 all’allora direttore di rete Paolo Mieli e si trattava di un “concorso basato sulla costruzione dal vivo – riporta il Giornale – di testi narrativi e poetici proposti da gruppi di 3/5 esordienti, senza limiti di età” e avrebbe visto la proposta di un uomo di spettacolo come personaggio “autorevole e brillante in grado di duettare con il conduttore, ruolo per il quale Gigi Proietti ha già confermato la sua disponibilità“.

    Poi il Giornale riporta la cronaca degli eventi che sarebbe avvenuta nel 2009: “Il vulcanico Peroni incontra Mieli sottoponendogli il progetto. Ma si sente rispondere che no, non interessa.

    Fine delle trasmissioni, l’idea si inabissa nel dimenticatoio“.

    Grane per Masterpiece, al di là delle critiche ricevute per l’eccessivo talent sfruttato nel programma e la minore centralità data ai romanzi, arrivano anche da Dagospia che riflette sull’affidamento della produzione della Rai ad un esterno : “E’ stata fatta una gara d’appalto come prevede la legge per assegnare la produzione esterna a Freemantle?“.

    Al momento non giungono risposte e/o dichiarazioni né dall’attuale direttore di rete Andrea Vianello né da Paolo Mieli che lo è stato nel 2009, anno in cui risalirebbero i fatti. Voi che dite, al di là di tutto, vi piace Masterpiece?

    351

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI