MasterChef Italia, vince Spyros

MasterChef Italia, vince Spyros

Spyros vince la prima edizione di MasterChef Italia

    La prima edizione di MasterChef Italia è stata vinta da Spyros Theodoridis, impiegato 37enne nato in Grecia ma italiano d’adozione, dalla storia personale complicata e dal guizzo geniale in cucina. La sua passione per i fornelli lo ha tirato spesso fuori da momenti bui, dovuti a una vita non facile, ma a MasterChef le vicende private non decretano la vittoria, come nei reality ‘generici’ dominati dal televoto: qui bisognava conquistare tre giudici di poche parole e dalla smorfie che gelano e non c’è lacrima che tenga. Spyros ha vinto con piatti spregiudicati, al limite dell’incoscienza, e ha conquistato il pubblico con la sua aria un po’ svampita.

    Al di là delle qualità culinarie, che il pubblico tv non ha potuto assaporare – affidandosi completamente al giudizio dei tre chef giudici (Bruno Barbieri, Carlo Cracco e Joe Bastianich, insopportabili nel loro voler mantenere un distacco altezzoso dai concorrenti e dalle loro creazioni, in confronto Gordon Ramsay è un buontempone in cucina) – Spyros si è fatto amare dal pubblico a casa, diventando ben presto un personaggio tv. L’aria da cucciolo ‘spaurito’, l’apparente disinteresse per la gara, la straordinaria padronanza di ingredienti e cotture mostrata nel corso delle 12 intense puntate di MasterChef Italia hanno appassionato il pubblico e alla lunga hanno convinto anche i giudici, che lo hanno visto crescere puntata dopo puntata.

    Spesso ‘sbeffeggiato’ dai colleghi, da sempre convinti più della sua ‘fortuna’ che della sua bravura, Spyros ha avuto la sua rivincita. Alla semifinale ha battuto le colleghe Luisa e Ilenia (quest’ultima classificatasi terza) con una Mistery Box (prova con ingrediente misterioso, svelato solo ad inizio prova) che ha ‘emozionato’ persino l’impostatissimo Bastiancich. La finale, poi, l’ha visto trionfare nonostante la sua ormai proverbiale idiosincrasia per i dolci (l’avessimo noi la capacità di preparare una gelatina di albicocche con dischi di cioccolato…).

    Seconda piazza per Luisa Cuozzo, determinatissima 23enne napoletana, da sempre ‘convinta della vittoria’: tecnica notevole, gusto impeccabile, abilità indiscusse, ma alla fine la smania di vincere l’ha tradita, regalandole comunque un futuro da chef, vista la tenacia e le capacità mostrate in cucina.

    Raramente ha sbagliato una prova, conquistandosi così anche le ‘antipatie’ del resto del gruppo, ma alla fine il ‘genio’ ha avuto la meglio sulla costanza.

    Terzo posto per la sorprendente mamma Ilenia, penalizzata più dalla scarsa fiducia in se stessa – che MasterChef pare abbia finalmente fatto crescere – che dalla bravura degli avversari.
    In ogni caso Spyros vince 100.000 euro e la possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette: vista l’indubbia qualità di bucare il video lo vediamo bene nelle vesti di protagonista di qualche show di cucina per Sky.

    L’esperimento di MasterChef è decisamente riuscito: in breve tempo è diventato un piccolo fenomeno televisivo e già si aspetta una seconda edizione. Smussando la parossissica cattiveria dei giudici (ingrediente sì fondamentale, ma che finisce per stancare), il reality potrebbe essere ancora più gradevole.
    E poi vedere un vincitore abbracciare felice il suo fidanzato Marco – stanno insieme da 14 anni – non ha prezzo: in Rai discutono ancora di profilattici…

    539

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI