Mary Louise Parker: “Più matta sono, meglio sto”

Mary Louise Parker: “Più matta sono, meglio sto”

La mossa di spostare Weeds in Messico non è molto piaciuta ai critici televisivi, a dir poco scettici, ma far trasferire al confine Nancy Botwin, interpretata da Mary Louise Parker, tutta la sua famiglia e i suoi affari di droga ha anche i suoi lati positivi

    weeds

    La mossa di spostare Weeds in Messico non è molto piaciuta ai critici televisivi, a dir poco scettici, ma far trasferire al confine Nancy Botwin, interpretata da Mary Louise Parker, tutta la sua famiglia e i suoi affari di droga ha anche i suoi lati positivi. Quali? Scopriteli con noi…

    Lo scetticismo non deriva tanto dalla sfiducia dalle capacità di Jenji Kohan, quanto dal fatto che se i telespettatori si affezionano ai personaggi, si affezionano anche ai posti: posto (scusate la cacofonia) che a noi, sinceramente, non è mai capitato (Lost a parte, ovvio), se anche la cosa fosse vera…beh, cos’è Weeds se non una serie che rompe le convenzioni?

    Secondo Jenji Kohan, il cambiamento ha rivitalizzato Weeds, dato nuove opportunità a Nancy e compagnia cantante, e – aggiungiamo noi – ha evitato alla serie di diventare un’altro show ambientato nei sobborghi americani, leggasi alla voce Breaking Bad, Big Love e Swingtown.

    Figurarsi se la Parker, osannata da tutti per la sua interpretazione di mamma spacciatrice (comunque adorabile), osa contraddire la sua sceneggiatrice, e anzi: in una recente intervista l’attrice ha dichiarato che più Nancy è pazza…meglio è per lei!

    “Ho appena detto agli sceneggiatori di rendere la serie più pazza, ha detto la Parker, più perversa, più bizzara e strana che riescano a fare. Mi piacerebbe vedere Nancy sopra un albero, non la voglio in cucina, voglio che sia una serie estrema.

    Penso che sia più interessante vedere Nancy in un mondo dove lei viva al limite, non pensate anche voi? Per me non è interessante quando il mio personaggio è al sicuro“.

    I telespettatori sembrano concordare con l’attrice: la premiere della quarta stagione del 16 giugno ha visto davanti alla tv 1.3 milioni di persone, più del 50% rispetto alla terza stagione, 488,000 in più rispetto alla prima stagione e 578,000 rispetto alla seconda. In attesa, ovviamente, di sapere quando ci sarà una messa in onda italiana…

    477