Market Kitchen: Rai1 fa di Pupo il MasterChef inglese all’italiana

Market Kitchen: Rai1 fa di Pupo il MasterChef inglese all’italiana

Market Kitchen: Pupo approda nell'estate di Rai1

    A volte ritornano. E nel day-time mattutino di Rai1. Tenetevi forti! Si tratta di Pupo con Market Kitchen! Stando alle notizie di oggi – 22 aprile 2014 – Enzo Ghinazzi debutterà al timone di un nuovo programma estivo che andrà in onda da fine maggio, inizio giugno. Darà il cambio a La Prova del Cuoco di Antonella Clerici che si prepara ai grandi cambiamenti del palinsesto autunnale 2014.

    A rivelarlo è il sito TvBlog. Da tempo, infatti, sul portale dedicato alle risorse umane del servizio pubblico (Rai Casting) sono aperte le selezioni per partecipare ad un nuovo show culinario che andrà in onda nel mattino di Rai1; si cercano appassionati di cucina non professionisti per realizzare la versione italiana del format andato in onda per la prima volta nel 2007 su UKTV Alimentare e successivamente (fino al 2010 con uno spin off Big Adventure) su Good Food Channel, canale 249 dello Sky inglese.

    Il format, prodotto in Inghilterra dalla Optomen, è un po’ vecchiotto ma il meccanismo strizza l’occhio ai moderni MasterChef e Hell’s Kitchen, seppur con le dovute differenze. L’idea centrale del programma tv è visitare mercati locali per ottenere prodotti di stagione da “piazzare” sul mercato al fine di trovare il maggior numero di acquirenti. Tra le novità interessanti c’è anche la presenza dei luoghi che, più che rappresentare lo sfondo, potrebbe essere una metafora per raccontare la produzione “locale” del Belpaese.

    A tirare le fila tra le squadre – il programma potrebbe essere organizzato così anche in Italia – sarà il “commentatore” Pupo che dovrà essere attento alla cucina e agli ingredienti italiani. E chissà che anche le “nostre” puntate non abbiano guest star “foodie” come è già successo per la versione inglese… (Benedetta Parodi sarebbe disposta? In alternativa c’è sempre Mengacci!).

    Il programma conta su una struttura solida, che ha il suo appeal proprio sulla forza della post-produzione: Pupo dovrebbe poter viaggiare ogni volta in una parte diversa di una regione, in compagnia di un esperto chef desideroso di scoprire le delizie gastronomiche tipiche. Una sorta di viaggio in loco attraverso la metafora del cibo, per conoscere al meglio il Paese.

    Compito delle squadre del cooking show è capire dove “piazzare” i propri prodotti affinché possano essere venduti e raggiungere il maggior numero di acquirenti; in quale supermercato e punto vendita poterli trovare, insomma. Non solo ricette, dunque, ma anche luoghi sulla scia del successo di MasterChef che ci ha abituato alla bellezza dei paesaggi “raccontati” durante le prove esterne dei concorrenti.

    Il format in sé appare molto convincente anche grazie alla collocazione mattutina e settimanale, sicuramente più giusta di quella del prime time in cui venne collocato La Terra dei Cuochi, programma serale condotto proprio da Antonella Clerici. Se questo nuovo programma convincerà o meno sarà in sostanza sancito da avvenuta “verifica” su due cose: Pupo che fa (o non fa) da legante e una buona post-produzione, che strizza l’occhio (finalmente anche a Rai1!) a quella di SkyUno e Real Time.

    Dalla cucina alla strada, anche per i conduttori, è davvero un attimo. Un demerito in partenza? Rai1 è già arrivata tardi e poi non era meglio l’esiliatissima ma meritevolissima Georgia Luzi? A volte nemmeno grandi agenti bastano.

    Nel video una serie di Market Kitchen

    666

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI