Maria De Filippi a Sanremo 2015, Carlo Conti: ‘Perché no, sta bene nella sua veste’

Maria De Filippi a Sanremo 2015, Carlo Conti: ‘Perché no, sta bene nella sua veste’

Maria De Filippi a Sanremo 2015: Carlo Conti pensa ad una co-conduzione o ad un'ospitata

    Lo dice Carlo Conti su Maria De Filippi. Lui al Festival di Sanremo 2015 come conduttore, lei eventuale ospite della kermesse musicale di Rai Uno, ma volto d’eccellenza di Canale 5. ‘Perché no. Ci fosse uno spazio “giusto”… Lei è come me: sta bene nella sua veste‘; poche parole quelle rilasciate dal conduttore della nuova edizione di Sanremo che suonano come vere aspettative se – solitamente – non ci si può sbottonare troppo, e così in anticipo, sulle idee in serbo per la kermesse. Chi può dire, infatti, che Maria De Filippi – già in passato su quel palco ospite di Paolo Bonolis – non ritorni a scendere le scale più in della stagione televisiva.

    In fondo, il conduttore di Tale e quale ha già più volte espresso l’idea di portare il nazional-popolare sul palco più chic della televisione italiana (citofonare l’altra ‘wanted’ Laura Pausini) e chi – meglio di Maria De Filippi che del nazional-popolare ne ha fatto un marchio aziendale con Amici, Uomini e Donne e C’è posta per te – lo rappresenta meglio. Carlo Conti l’ha ammesso oggi – 21 luglio 2014 – in un’intervista rilasciate alle pagine de Il Secolo XIX; l’immagine presentata è di Maria De Filippi ospite a Sanremo che imita un noto personaggio famoso, ipotesi ma sempre suggestive:

    Non so chi potrebbe imitare. Lei è come me sta bene nella sua veste‘. E la risposta che dà Carlo Conti sembra escludere ogni altra ipotesi per Maria De Filippi: di nuovo una co-conduzione ma stavolta con Carlo Conti dopo quella già sperimentata con Paolo Bonolis nel 2009? Il conduttore di Tale e quale sarebbe persino disposto a ricambiare il ‘favore’:

    Come giurato al talent che fa con Scotti e Zerbi, mi divertirei‘, dice intervistato, anche se non il conduttore non immagina altri lidi nel suo futuro che non siano Rai: ‘Sto bene. Ho carta bianca. La serietà è buona: perché cambiare? La qualità per me è più importante delle offerte economiche. Mi invento programmi con libertà assoluta: che altro volere?‘.

    Pronto è infatti a tornare con la terza nuova edizione dello show di imitazioni, il Festival di Sanremo e persino il gradito ritorno de I Migliori anni: ‘Tre titoli vincenti in prima serata: “I migliori anni”, “Tale e quale” e “Si può fare!” è una bella soddisfazione‘, dice.

    Lavori in corso per la “nuova” kermesse musicale che pare azzerare le innovazioni proposte dal biennio Fazio-Littizzetto e proporre un restyling pur sempre nel rispetto della tradizione, che spinge verso il ritorno alle origini con una sola canzone per i Big, il ritorno delle vallette mentre si pensa alla reunion sul palco tra Al Bano e Romina:

    Sarà una ricerca delle canzoni con vari sapori della musica italiana … mi piacerebbe uscire dal ‘brano sanremese‘ (sole-cuore-amore, per capirci ndr)’; sul ritorno delle vallette a Sanremo aggiunge: ‘Ci saranno. E’ una caratteristica.

    Magari una co-conduttrice, non so. Si deciderà tutto dopo settembre‘, mentre sulla reunion tra il cantante di Cellino San Marco e la moglie storica, Carlo Conti ha detto:

    Fa tutto parte del gioco. Ora pensiamo al regolamento. Io sono uno che ha un suo metodo. Per ora siamo impegnati a sentire i legali, le case discografiche per creare il meccanismo. Poi, tutti gli altri tasselli. Da metà settembre a metà dicembre‘.

    Un primo quadro del nuovo Sanremo c’è già, tra usato sicuro e ritorno al passato?

    646

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI