Marg Helgenberger parla dello sciopero degli sceneggiatori

Marg Helgenberger parla dello sciopero degli sceneggiatori

Marg Helgenberger non è solo uno dei volti storici di CSI Las Vegas, ma è anche la moglie del presidente del sindacato degli attori

    helgenberger strike

    Marg Helgenberger non è solo uno dei volti storici di CSI Las Vegas, ma è anche la moglie del presidente del sindacato degli attori. L’attrice, presente ai picchetti la scorsa settimana, non ha ancora sceneggiato nulla, ma ha dichiarato di sentirsi “vicina” agli sceneggiatori e di “avere a cuore” la loro causa, specialmente da quando ha una “stretta relazione” con un gran numero di sceneggiatori e ha capito l’importanza del loro lavoro.

    “Ho molti amici tra gli sceneggiatori, ha spiegato la Helgenberger, che già in passato si era espressa (e aveva partecipato, vedi qui e qui) sullo sciopero, e fanno cose che io non saprei fare: per questo penso che noi attori dobbiamo supportare il più possibile lo sciopero. Dobbiamo a loro i nostri dialoghi, dobbiamo a loro le parole che fanno riflettere e provare sentimenti alle persone, siamo solo strumenti che portano alla luce il loro lavoro”. Parole e dialoghi che sono in sospeso a causa dello sciopero, che se – come probabile – continuerà per molto, non permetterà neanche a CSI Las Vegas di avere una stagione completa da 24 episodi: ma nonostante questo, Marg Helgenberger vede un valore nello sciopero, aggiungendo che lo stesso è una cosa positiva per le organizzazioni sindacali: “Viviamo in un clima dominato dalle grandi corporation, ha spiegato l’attrice. L’AMPTP è una di quelle organizzazioni verticali/integrate che possiede tutto, news, divertimento…decidono cosa pubblicare e cosa tacere”, aggiungendo che la gente dovrebbe “valutare i fatti” prima di farsi un’opinione basata solo su quello che sente.

    “Ci sono molti siti dove potete trovare un sacco di informazioni (oltre a televisionando.it, ovviamente, ndr): UnitedHollywood.com, che è un sito della WGA …e anche Deadline Hollywood Daily è veramente buono” ha concluso l’attrice, non prima di aggiungere che la gente “può sempre chiamare gli sceneggiatori e chiedere per cosa combattono: se siete curiosi e chiedete, ve lo spiegheranno!”

    405