Marco Mengoni risponde a Morgan per vie legali

Marco Mengoni risponde a Morgan per vie legali

Marco Mengoni si difende dalle accuse di plagio avanzate da Morgan mettendo in campo gli avvocati

    Sanremo 2010 sarà ricordato di certo come il Festival delle polemiche. Se non fossero bastate quelle sull’esclusione di Morgan e sul televoto dei misteri, se n’é aggiunta un’altra appena calato il sipario sull’Ariston. Morgan ha accusato Marco Mengoni di plagio per un ‘refrain’ della sua Credimi Ancora; Marco, difesosi già a Domenica In (in alto nelle immagini) ha deciso anche di rivolgersi agli avvocati. L’idillio tra capitano e vincitore di X Factor 3 sembra essere definitivamente compromesso.

    Dopo le voci circolate a Domenica In e la ‘dimostrazione’ data da Morgan a Simona Ventura nell’intervista esclusiva con la qualee Super Simo ha inaugurato la sua web tv, Marco Mengoni scende decisamente sul piede di guerra per difendersi dalle accuse di plagio avanzate dal suo ex capitano, colui che lo ha accompagnato alla (meritatissima) vittoria di X Factor 3.

    Forse sì, forse no, coro del ritornello di Credimi Ancora, sarebbe stato preso paro paro dall’inciso dell’inedito scritto da Morgan per le finali di X Factor, poi scartato dalla casa discografica che ha affidato al concorrente Dove si Vola, diventato un successo.

    La stessa persona a cui Morgan aveva fatto sentire il demo, Roberto Rossi, ha poi curato la partecipazione di Marco a Sanremo.

    Morgan ha, così, provocatoriamente chiesto di essere messo tra gli autori del pezzo, ma Marco ha deciso di chiarire questa storia una volta per tutte mettendo il caso nelle mani del suo avvocato, che ha immediatamento diffuso una nota stampa: “Gli autori Marco Mengoni, Piero e Massimo Calabrese, Stella Fabiani, gli editori Cantieri Musicali e Biplano respingono ogni accusa di paternità diversa da quella dichiarata in Siae del brano Credimi Ancora. Si tratta di accuse prive di fondamento formulate per sfruttare il momento di notorietà relativo al brano”.

    Per l’avvocato, quindi, Morgan sta approfittando del successo di Marco e della canzone al festival per far parlare di sé: se la difesa si basasse solo su questo, onestamente nei panni di un giudice rimanderemmo le accuse al mittente; dopo tutto il bailamme pre-sanremo crediamo che Morgan non ne abbia bisogno. Basta che starnutisca ormai e la stampa è su di lui. Vedremo come andrà a finire: che a Morgan piaccia provocare (e che talvolta la cosa gli scappi dalle mani) ormai l’hanno capito tutti.

    430

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI