Manuel Agnelli: ‘A X Factor 2016 porto la mia visione della musica’ [Video]

Manuel Agnelli: ‘A X Factor 2016 porto la mia visione della musica’ [Video]

Dopo Morgan, 'operazione cultura musicale' affidata al cantante degli Afterhours

    X Factor, Manuel Agnelli in giuria

    ll debutto di Manuel Agnelli tra i giudici di X Factor 2016 è atteso per metà settembre. Ma già da ora – a distanza di circa 3 mesi dalla partenza ufficiale della nuova edizione del talent show in onda su Sky Uno – il cantante degli Afterhours commenta così questa sua prima importante esperienza in televisione, cioè l’inedito ruolo in giuria che dovrà affrontare insieme ad Alvaro Soler, Arisa e Fedez, gli altri giudici scelti per il programma, che negli ultimi anni ha lanciato talenti musicali come Francesca Michielin e Lorenzo Fragola.

    Per prima cosa, vanno sottolineate le ambiziose aspettative di Manuel Agnelli rispetto al contributo musicale e personale che vorrebbe dare in prima persona a X Factor 2016, con tutti i rischi che comporta per i concorrenti partecipare al talent show, qualche volta aspramente definito ‘fabbrica di illusioni’ per giovani aspiranti artisti:

    ‘Con la mia presenza penso di portare la mia visione della musica, non solo dal punto di vista professionale, ma anche dal punto di vista del perché fare musica. Per me la musica è un percorso e una urgenza. Ho trovato già ragazzi che fanno musica per fare successo, perché fa figo. Quelle sono posizioni umane, accettabili, però molto pericolose che possono portare dallo psicoanalista molto facilmente. Spero di poter trasmettere il fatto che X Factor è soltanto una tappa di un percorso, che può essere utile’, dice.

    Insomma, pare proprio che l’operazione volta a rendere sempre più pop la cultura musicale cosiddetta alta – operazione sicuramente già intrapresa da Morgan nelle passate edizioni di X Factor – sia uno dei motivi principali per cui il musicista, scrittore e produttore discografico Manuel Agnelli è stato chiamato a far parte della giuria della decima edizione del talent show:

    ‘Oltre alla mia visione della musica (che è già tanto), penso di andare ad occupare un posto che si libera, come musicista, artista e intellettuale: secondo me è giusto andare a mischiarsi con la gente per poter raccontare la propria visione delle cose e portare in giro la cultura per quanto piccola, perché una delle cose terrificanti che negli ultimi 30 anni non ha fatto un certo tipo di intellighenzia è mischiarsi con la gente. Pasolini lo faceva’, così fa sapere il cantante degli Afterhours.

    Qualcosa ci dice che con i suoi lunghi capelli castani, Manuel Agnelli si candida a diventare uno dei personaggi più di impatto di X Factor 2016. Sarà così?

    459

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI