Manga: Mila e Shiro, la nuova serie dal 5 settembre su Italia 1

Manga: Mila e Shiro, la nuova serie dal 5 settembre su Italia 1

Il 5 settembre 2011 ritornano su Italia 1 Mila e Shiro: arriva in Italia, infatti, il sequel della serie tv Mila e Shiro - Due Cuori nella Pallavolo

    Mila e Shiro tornano in tv nel sequel del fortunato manga che conquistò i bambini e gli adolescenti della fine degli anni ’80: per Mila e Shiro – Il Sogno Continua sono stati realizzati nel 2008 52 episodi, che arrivano in Italia dopo una lunga diatriba sui diritti di trasmissione internazionale. La serie animata ‘riparte’ idealmente da dove si era conclusa, ovvero dall’approdo di Mila e della Nazionale giapponese di pallavolo alle Olimpiadi. Si parte il 5 settembre 2011 su Italia 1.

    Era il 1984 quando sui teleschermi nipponici fecero la loro comparsa Mila e Shiro, protagonisti della serie animata Attaker You!, che arrivò da noi qualche anno dopo con il titolo di Mila e Shiro – Due Cuori nella Pallavolo. Dato il grande successo che ebbe da noi il predecessore Mimì e la Nazionale di Pallavolo, si pensò bene di far passare Mila come la ‘cugina’ di Mimì (per noi la famiglia è tutto): un modo anche per marcare la differenza di stile tra i due manga, incentrati sì sulla passione per la pallavolo, ma vissuta in due modi diametralmente opposti. Se Mimì era disposta a ogni sacrificio per raggiungere i propri obiettivi (da incatenarsi i polsi per migliorare il bagher ad allenarsi con palloni di piombo), Mila si distrae spesso, affascinata dal ‘collega’ Shiro, aitante – ma meno talentuoso – giocatore della nazionale maschile.

    Senza contare la storyline familiare che porta allo svelamento dell’esistenza ancora in vita della mamma di Mila, ex giocatrice e poi giornalista che aveva abbandonato la figlia per seguire la sua carriera.

    La prima serie si concludeva con l’approdo della Nazionale giudata da Mila alle Olimpiadi di Seoul del 1988 e venti anni dopo la serie è tornata in tv. Mila e Shiro – Il Sogno Continua è il titolo scelto per tradurre Zoku Attacker You! Kin Medaru he no mich, che letteralmente invece recita ‘Sulla strada per la Medaglia d’Oro’. Del resto la celebrazione delle Olimpiadi del 2008 a Pechino deve aver riacceso l’attenzione per questo titolo manga, figlio di una coproduzione cino-giapponese (Knack Productions) che però non ha avuto grande fortuna in Oriente.

    Ci consola vedere che l’aspetto di Mila non è cambiato tanto: la sua chioma arancione e appuntita c’è ancora, anche se lo sguardo ha perso un po’ di quella ironica e pasticciona semplicità per conquistare sfumature più ‘combattive’. Identica la colonna sonora anche se la sigla della prima serie sarà inimitabile, così come sarà difficile soddisfare le attese di chi, allora bambino, si avvicinerà a questa seconda stagione con la conspevolezza dell’età adulta: Tornando alla sigla, la domanda è d’obbligo: la versione italiana sarà cantata ancora da Cristina D’Avena? Beh, perché dubitarne?

    456

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI