Mamma Rai cancella Miss Italia 2013 per i costi troppo alti?

Mamma Rai cancella Miss Italia 2013 per i costi troppo alti?

Mamma Rai non ha inserito Miss Italia 2013 nel palinsesto della prossima stagione televisiva

    Miss Italia 2013 non compare tra i programmi che faranno parte dei palinsesti Rai della prossima stagione. Secondo quanto riportato dal quotidiano Libero, la kermesse chiude i battenti, televisivamente parlando. Il connubio tra il concorso e la tivù di Stato rischia, quindi, di venire meno dopo più di mezzo secolo.

    La ragione di questa decisione risiederebbe negli altissimi costi che il programma richiede, a fronte di ricavi piuttosto esigui. In poche parole: Miss Italia economicamente non rende e i dirigenti avrebbero deciso di non investire nel concorso, che ha visto sfilare negli anni migliaia di ragazze in cerca del proprio posto al sole.

    Inoltre, dopo un’intervista rilasciata qualche tempo fa da Antonella Clerici, ma già caduta nel dimenticatoio, nulla si è detto circa i papabili successori di Fabrizio Frizzi, ultimo conduttore che, sin da subito, ha annunciato che quella sarebbe stata l’ultima volta al timone del concorso di bellezza. Se si pensa ai numerosi cambiamenti di conduzione avvenuti nelle ultime edizioni (da Carlo Conti a Milly Carlucci, passando per Mike Bongiorno, con tanto di exploit in diretta di Loretta Goggi), puntualmente accompagnate da una pioggia di polemiche, non stupisce che la Rai abbia deciso di fare un passo indietro.

    A proposito di polemiche, infatti, si ricorderanno gli innumerevoli dibattiti televisivi – sorti in seguito all’eccessiva magrezza delle ragazze, alla misurazione del girovita, alle inquadrature sul lato b – e gli altrettanti sforzi da parte della macchina organizzativa per correre ai ripari, decidendo di aprire il concorso alle ragazze taglia 44.

    Da parte dell’organizzatrice del concorso, Patrizia Mirigliani, figlia del patron Enzo, non arrivano né conferme né smentite. Alla fine di Miss Italia 2012 aveva detto di essere già a lavoro per organizzare l’edizione del 2013 e, in effetti, sul sito nulla farebbe pensare a un cambiamento epocale di questo genere.

    Stesso discorso per la location: nelle ultime due edizioni la manifestazione ha abbandonato Salsomaggiore Terme, sede storica del concorso, per traslocare a Montecatini Terme e, anche da qui, per il momento tutto tace.

    In questo marasma, c’è da chiedersi che fine faranno le centinaia di ragazze che ogni anno partecipano al concorso, foriero di opportunità lavorative nel mondo dello spettacolo. Sono decine, infatti, le attrici e le conduttrici televisive che sono state scoperte da Miss Italia: Miriam Leone, Francesca Chillemi, Cristina Chiabotto e Elisa Isoardi quelle che hanno brillato sin da subito; andando indietro con la memoria, si ricordano Silvia Toffanin, Ilary Blasi, Caterina Balivo, Anna Falchi e tante altre.

    Ovviamente a settembre mancano ancora diversi mesi, ma, considerata l’enorme macchina organizzativa che fa capo al concorso e le esigenze delle reti televisive di programmare per tempo, è difficile credere che i dirigenti faranno un passo indietro.

    503

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Miss Italia 2016Rai 1