Made in Love contro i pregiudizi: in onda il primo bacio gay della tv italiana

Made in Love, programma di Napoli tivù condotto da Lina Carcuro, ha mandato in onda il primo bacio gay della tv italiana

da , il

    made in love napoli tivu bacio gay

    Made in Love è un programma completamente dedicato alle coppie gay: non uno show dove i concorrenti vengono ridicolizzati e messi alla gogna per modi di fare troppo espansivi, anzi; i protagonisti (una versione rivisitata dei tronisti di Maria De Filippi) sono alla ricerca dell’amore in un contesto standard, ordinario: non ci sono esagerazioni, né colori vivaci; non c’è spazio, insomma, per i luoghi comuni, e le sorprese non mancano mai: intervistato da Gaywave, per esempio, uno dei protagonisti, Luigi, ha dichiarato che a Uomini e Donne non sono poi tutti eterosessuali come vogliono far credere. La voce era in giro già da tempo, starete pensando, ma in questo caso non parliamo di indiscrezioni o pettegolezzi, bensì di certezze: il napoletano, infatti, ha partecipato allo show della Sanguinaria e di inventato, dunque, non c’è assolutamente nulla. Ma veniamo al sodo: quel ‘contro i pregiudizi’ del titolo trova motivo di esistenza in ciò che è successo nella terza puntata del programma ideato da Diego Di Flora, appuntamento durante il quale è stato mandato in onda il primo vero bacio gay della tv italiana.

    I protagonisti sono stati Ciro, anche lui intervistato da Gaywave, e Paolo. Non è stato un bacio passionale, sia chiaro; certo è che, se il buongiorno si vede dal mattino, non osiamo immaginare cosa succederà nelle prossime puntate (il programma, ricordatelo, va in onda il giovedì alle undici su Napoli tivù ed è anche visibile in streaming).

    Sul bacio gay si è espresso lo stesso Diego: Due persone che iniziano a conoscersi lo fanno anche con un bacio… Sarebbe stato poco corretto escludere il nostro pubblico da una simile emozione.

    Anche Anna Paola Concia, deputato del Partito Democratico, lesbica e moglie, da sempre impegnata per la causa LGBT, ha detto la sua:

    La Rai in occasione della giornata mondiale per la lotta all’Aids censurò i profilattici, la vostra emittente invece ha superato la barriera dei pregiudizi perché l’amore non ha sesso e anche un bacio tra gay è normalità.

    La politica ci è sembrata molto soddisfatta di questa iniziativa tutta napoletana: in studio, almeno, non ha nascosto il suo entusiasmo nel commentare gli appuntamenti tra protagonisti e cacciatori; nel prendere parte a dibattiti interessanti sul sesso e così via. Lo show, insomma, l’ha davvero colpita.

    E la prossima puntata, la quarta, state pur certi che ne vedremo ancora delle belle: anche Luigi e Salvo sembrano vicini vicini, ma proprio vicini, al bacio. Non mancate!