Mad Men, 90210, Heroes, The Line: casting e novità

Mad Men, 90210, Heroes, The Line: casting e novità

amc, mad men, serie tv americane, Matthew-Weiner, the prisoner, the line, 90210, heroes, true blood, Eleventh Hour, numb3rs, Worst Week, gossip girl, er, southland, the line, time heals, golden globe awards, ana ortiz, ugly betty: anticipazioni, gossip, novità, casting news e spoiler sulle serie tv americane e sulla tv usa

    mad men

    In Italia la seconda stagione di Mad Men è appena cominciata, in America è invece finita da qualche tempo e già ci si prepara per la terza stagione, che – secondo quanto spiegato da Charlie Collier, presidente AMC, nel corso del Television Critics Assn. per le tv via cavo, tornerà in estate e vedrà al timone Matthew Weiner.

    Ricordiamo che nei giorni scorsi si mormorava come il creatore della serie, a causa delle difficoltà nel rinnovo del contratto con la Lionsgate TV, potesse addirittura andarsene, “ma finché avremo una stanza degli sceneggiatori che lavorano, saremo ok per un lancio estivo della terza stagione“, ha spiegato Collier, che si è anche detto ottimista sul fatto che Weiner e la Lionsgate si accorderanno presto. Secondo quanto annunciato nel corso del TCA, Mad Men dovrebbe fare da apripista a “The Prisoner“, il remake in sei puntate – con protagonisti James Caviezel e Ian McKellen – della serie tv britannica degli anni ’60.

    Dopo tre mesi di negoziati, finalmente ieri Tori Spelling ha firmato un contratto per tornare in 90210: l’attrice si è detta molto eccitata, per quanto non sa ancora quando apparirà nella serie: “Ma si è tutto risolto, ha detto la Spelling, e di questo sono molto felice“. Secondo rumors, l’attrice dovrebbe apparire alla fine della prima stagione e in qualche episodio della seconda.

    Brutte notizie per i fan di Heroes: secondo Kristin, uno degli attori della serie avrebbe chiesto di andarsene alla fine di questa terza stagione a causa del poco tempo trascorso sullo schermo: la NBC non ha ancora deciso se sciogliere questa persona dal suo contratto, persona su cui la columnist di E! Online fornisce i seguenti indizi: fa parte del cast regolare sin dalla prima stagione, è molto conosciuto dai fan che darebbero di matto se se ne andasse, la NBC non avrebbe intenzione di mandarlo via e, se questo attore/ttrice decidesse di tornare, sarebbe facile riportarlo/a indietro dalla “morte” già programmata.

    Via Ausiello, le seguenti casting news: in True Blood rivedremo, in alcuni flashback della seconda stagione, Lois Smith; Omar Benson Miller (Miracolo a S. Anna) si è unito al cast di Eleventh Hour nel ruolo di un trainer dell’FBI che si unirà al team dell’agente Young per almeno tre episodi; Ray Wise, il diavolo in Reaper, apparirà in un episodio di febbraio di Numb3rs dove sarà l’avvocato di un uomo accusato di omicidio; NCIS svilupperà uno storyline sulla vita privata di Leon Vance (Rocky Carroll), di cui vedremo moglie e figli; nella season finale di Worst Week, prevista per il 9 febbraio, apparirà, ma sullo sfondo, Zach Braff di Scrubs.

    Nelle prossime puntate di Gossip Girl faremo la conoscenza di un cugino di Nate/Chace Crawford: l’attore è ancora da scritturare, ma sarà un 20enne molto carino, in salute e sicuro di sé...nonché sposato; il suo nome secondo Ausiello, sarà Kip Vanderbilt, ma non sarà uno di quei famosi Vaderbilt.

    Pare che la NBC e la Warner Bros. abbiano trovato un accordo per far sì che “Police“, nuova serie (il cui nome è stato successivamente cambiato in Southland) dal creatore di ER, John Wells, abbia una qualche possibilità di messa in onda (ma non si sa quando): secondo quanto scritto da Variety, l’ordine di 6 episodi per Police dovrà seguire il rinnovo, per 3 episodi, anche di ER, puntate che serviranno a lanciare il nuovo drama Kings, in onda a partire dal 19 marzo nella fascia oraria della serie medica (che sarebbe dovuta terminare con una puntata da due ore il 12 marzo).

    La TNT ha scelto, tra una dozzina di pilot, le due serie alle quali concedere fiducia: si tratta di “The Line“, serie crime prodotta da Jerry Bruckheimer con protagonista Dylan McDermott nel ruolo di capo di una squadra anticrimine talmente segreta che alcuni dei membro non sanno neanche di farne parte; e di “Time Heals“, serie medica con protagonista e produttrice esecutiva Jada Pinkett Smith, nel ruolo di una forte e compassionevole capo-infermiera al Charlotte Mercy Hospital in North Carolina che deve fare i conti con il lavoro e la vita personale (mamma single).

    Il set di Ugly Betty si conferma ‘fabbrica’ di mamme, e dopo Rebecca Romijn toccherà ad Ana Ortiz avere un figlio dal marito Noah Lebenzon: non è ancora chiaro se la gravidanza dell’attrice influirà sulle riprese, ma considerato che Ignazio, nell’episodio andato in onda in America ieri sera, ha avuto un attacco di cuore, sarà meglio che Justin cominci a fare gli scongiuri…

    Chiudiamo, infine, con la cerimonia della sessantaseiesima edizione dei Golden Globes prevista per domenica prossima: tra i presentatori, oltre a Simon Baker, Glenn Close, Seth Rogen e Martin Scorsese, ci saranno anche Pierce Brosnan, Sandra Bullock, Gerard Butler, Sean Combs, Zac Efron, Chris Pine e Zachary Quinto.

    1151