Luigi Pelazza de Le Iene indagato per concorso in corruzione: nel mirino con Mirko Canala

Luigi Pelazza de Le Iene indagato per concorso in corruzione: nel mirino con Mirko Canala

Luigi Pelazza de Le Iene nei guai: con l'attore Mirko Canala, è indagato per concorso in corruzione a seguito un servizio sulle patenti nautiche false

da in Italia 1, Le Iene, Programmi TV
Ultimo aggiornamento:

    Luigi Pelazza de Le Iene è indagato per concorso in corruzione: nel mirino con Mirko Canala. I problemi sarebbero giunti in seguito ad un servizio, andato in onda il 5 novembre 2011, relativo alla pratica illecita di conseguire la patente nautica senza essere sottoposti ad un esame o comunque falsificandolo. Proprio le Iene, che spesso si trovano a mettere in luce azioni illegali, sono finite nel mirino: i due, per simulare quanto avveniva all’interno della scuola guida, hanno acquistato per 300 Euro la finta patente, e perciò sono stati rinviati a giudizio.

    Luigi Pelazza, Iena di professione, e Mirko Canala, attore che spesso viene ‘usato’ dal programma di Italia 1 per portare a termine i servizi, sono finiti nei guai: a Pozzuoli, per documentare che in alcuna scuole guida è possibile comparare le patenti nautiche senza sottoporsi ad un esame o comunque truccandolo, i due per 300 Euro hanno acquistato la patente.

    Il tutto è stato fatto a fini investigativi: per dimostrare cioè che vengono commessi atti illeciti, ma nonostante ciò i due sono finiti nel mirino dalla Procura della Repubblica di Napoli che ha deciso di iscriverli nel registro degli indagati per concorso in corruzione.

    Proprio le Iene che cercano di stanare i malfattori facendo emergere le azioni illecite sono stavolta sotto accusa: nonostante i due abbiano dimostrato con il loro servizio che pagando è possibile conoscere anche le domande prima del giorno degli esami e addiruttura a fronte di una somma più alta non frequentare neanche il corso, quindi non conoscere nulla di barche, comunque la loro attività è stata riconosciuta come illecita.

    Pelazza, inoltre, al Fatto Quotidiano, ha rivelato di averla davvero la patente Nautica: la Iena, assistita dall’avvocato Taormina, si prepara la processo che dovrebbe svolgersi entro settembre 2015. La paura del legale resta quella per cui se effettivamente dovesse passare come un reato, nessun giornalista sarebbe più pronto a rischiare con servizi d’inchiesta, togliendo un grosso servizio di denuncia alla società.

    383

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Italia 1Le IeneProgrammi TV Ultimo aggiornamento: Martedì 16/06/2015 10:25
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI