Lucy Liu parla di Cashmere Mafia

Lucy Liu parla di Cashmere Mafia
da in ABC, Interviste, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane, Cashmere-Mafia, Lucy Liu
Ultimo aggiornamento:

    cashmere mafia

    Abbiamo già parlato di Cashmere Mafia, che dopo 250 spostamenti di palinsesto è riuscito finalmente ad andare in onda domenica sera sulla ABC, assieme all’ultima puntata delle Casalinghe Disperate.

    Come abbiamo già scritto, Cashmere Mafia segna il ritorno di Darren Star in qualità di showrunner dopo il successo di Sex and the City, serie finita nel 2004 e di cui ora si sta girando un film. Ma la serie, incentrata sul mondo d’affari al femminile, offre soprattutto a Lucy Liu la possibilità di recitare un ruolo ‘diverso’, che lei ammette essere il benvenuto. “Ho sempre voluto provare qualcosa di nuovo, diverso, ha spiegato l’attrice, che interpreta Mia Mason nella serie.

    “Non volevo che la gente mi ricordasse solo per film d’azione, o che si aspettasse solo certi film da me: penso che i miei ruoli dovrrebbero essere un po’ come questi, strani e imprevedibili”. E difatti la Mason, è completamente diverso da tutti i personaggi che ha recitato in passato, un po’ come avere allo stesso tempo la Ling Woo di Ally McBeal e la Alex Munday idi Charlie’s Angels. “Amo quando le persone scuotono la testa di fronte ai ruoli che interpreto, perché voglio sempre provare cose nuove, non esplorare le stesse cose, perché fare sempre le stesse cose non ti permette di crescere come artista”. E per quelli che pensano che Cashmere Mafia sia uguale a Sex and the City, la Liu spiega che “SATC era incentrato sulle relazioni tra uomini e donne, mentre Cashmere Mafia è incentrato sulle relazioni tra uomini e donne al lavoro, mostriamo uomini e donne che lavorano…e che hanno relazioni”. La Liu spera inoltre che la serie avrà successo: “Spero che ci sia un contatto emozionale con il pubblico, penso che sia divertente avere un pubblico emotivamente coinvolto, gente che si preoccupa e cui piacciono i personaggi proprio come piacciono a noi”. Per ora, i pareri sono discordanti, e per lo più tendenti al negativo (anche se, lo ricordiamo, è andato in onda solo un episodio): i telespettatori sono stati oltre dieci milioni e mezzo, e se anche “non ha la stessa magia di Sex and The City, senza Desperate Housewives questo sarà il mio diva drama dell’inverno”, scrive Kristin Sample di TV Squad, mentre molti giornali lo ritengono la brutta copia del precedente Sex and The City: sintetizza l’Hollywood Today Newsmagazine “Cashmere Mafia è tutto lavoro con un pizzico di SATC”. Non che sia un male: “Il film di SATC non sarà fuori per ancora quattro mesi, e se sei in crisi d’astinenza, ‘Cashmere Mafia’ fa per te: non è sontuoso come l’originale, ma neanche del tutto da buttare via”.

    560

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABCIntervistePersonaggi TvSerie TvSerie TV AmericaneCashmere-MafiaLucy Liu