Lucio Dalla contro i talent show: non c’è talento

Lucio Dalla contro i talent show: non c’è talento

in una intervista rilasciata al settimanale donna moderna, Lucio Dalla ha criticato i talent show: sono tutti uguali e senza talento

    Lucia Dalla lancia un’invettiva contro i talent show. Secondo il protagonista de L’angolo nel cielo, il nuovo programma del sabato sera di Sky Uno in cui attraverso il suo repertorio musicale si ripercorre la storia della canzone italiana e del nostro Paese, i talent della tv italiana, da Amici a X Factor, sono tutti uguali, poco utili e soprattutto non c’entrano niente con il talento “perché quello se lo trovi c’è dappertutto”. Il cantante, ospite della finalissima del talent show di Rai Due, ci va giù pesante con le critiche nell’intervista rilasciata a Donna Moderna.

    Che i grandi artisti non vedano di buon occhio i talent show e quei pochi concorrenti che riescono in breve a tempo a sfondare nel mondo della musica e a vendere milioni di dischi grazie a ragazzine esaltate è risaputo e a confermare questa corrente di pensiero sono le dichiarazioni di Lucio Dalla a Donna Moderna.

    Nell’intervista rilasciata sull’ultimo numero del settimanale il conduttore de L’angolo nel cielo ha dichiarato che nei talent showc’è uno schema che si ripete identico in tutto il mondo. Il talento non c’entra niente perché quello se lo trovi c’è dappertutto”. È vero che “c’è tanta musica” ma è “sempre la stessa e pure precotta. I candidati arrivano alla finale quasi senza aver cantato un brano loro. Amici e X Factor sono trattorie dove ti danno sempre la solita zuppa”.

    Il cantante bolognese ha ricordato che è stato ospite della finalissima di X Factor 3 (che ha incoronato vincitore Marco Mengoni, uno che non definiremmo proprio senza talento!), e ha ammesso di essersi divertito.

    Allo stesso tempo però mette in evidenza che “lì si fa solo un tipo musica: tanta buona volontà e nessuna ricerca”. Insomma Dalla, pur non disprezzandoli completamente, non li considera quella fucina di talenti che invece intendono essere.

    Ognuno è libero di pensarla come crede, ci mancherebbe, però qualcosina da obiettare ci sarebbe: innanzitutto se c’è la corsa dei discografici ad accaparrarsi i migliori cantanti di X Factor e Amici un minimo di talento questi concorrenti ce l’avranno (anche se il lato commerciale c’è e ci sarà sempre), e poi non tutti i cantanti sono anche cantautori per cui esibirsi con le cover non ci sembra così negativo. Inoltre per esempio ad Amici 9 già dal pomeridiano i ragazzi hanno avuto la possibilità di cantare un inedito e i più meritevoli usciranno con un proprio disco al termine del serale. Non male per un talent show senza talenti…

    503

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE