Luca e Paolo: Abbiamo lasciato noi le Iene, la situazione era insopportabile

Luca e Paolo: Abbiamo lasciato noi le Iene, la situazione era insopportabile

Luca e Paolo, verso Sanremo 2012 e Scherzi a parte, chiariscono: Abbiamo lasciato noi le Iene, la situazione con Davide Parenti era insopportabile

    luca bizzarri e paolo kessisoglu iene scherzi a parte

    Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu sono pronti a debuttare nella prima serata di Canale 5 con una nuova, rinnovata, edizione di Scherzi a parte, ma prima di farlo hanno voluto scrivere la parola fine sul capitolo Le Iene mettendo in chiaro una volte per tutte che abbiamo deciso noi di abbandonare le Iene. Il duo comico genovese, a Tv Sorrisi e Canzoni, ha confermato che la rottura con il programma di Italia 1 è stata causata dai contrasti, insanabili, con l’autore dello show Davide Parenti.

    Al ritorno da Sanremo dell’anno scorso la situazione non era più sopportabile. La coesistenza con l’autore Davide Parenti era impossibile – hanno spiegato Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu in una lunga intervista al settimanale di Alfonso Signorini – Dopo 10 anni avremmo potuto fare di più. Proporre pezzi nostri, andare oltre il lancio dei servizi o poco più.

    E guarda caso quello che Luca e Paolo richiedevano agli autori dopo tanti anni di onorato servizio – proporre qualcosa di più originale rispetto al limitante lancio dei servizi – e che è stato loro ‘vietato’, è stato invece concesso al nuovo conduttore Enrico Brignano, che in ogni puntata propina ai telespettatori di Italia 1 uno dei suoi lunghissimi monologhi in diretta.

    Che fosse dunque una questione personale contro di loro?

    Questo lo lasciamo dire agli altri. Ma non abbiamo nulla contro Brignano, lui è bravissimo, hanno sottolineato i due comici.

    Da metà febbraio Luca e Paolo si consoleranno con la conduzione di Scherzi a parte e promettono tante novità: la dodicesima edizione del programma di Canale 5 ideato da Fatma Ruffini andrà in onda in diretta con la regia di Duccio Forzano (già regista di Che tempo che fa e delle ultime due edizioni di Sanremo), avrà un’orchestra di 30 elementi, un corpo di ballo formato da ex ginnaste professioniste e per la prima volta nella storia dello show non ci saranno più scherzi e gavettoni agli ospiti in studio (voi ci credete?).

    Bocche cucite invece sulla loro partecipazione alla serata d’apertura del Festival di Sanremo 2012: cosa ci riserveranno di bello Luca e Paolo? Riusciranno a superarsi con un’altra canzone-parodia in stile Ti Sputtanerò? Noi lo speriamo…

    440

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Le IeneLuca e Paolo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI