Lost, Swingtown, White Collar: le novità

Rinnovo per Matthew Fox e Evangeline Lilly, Janine Turner e D

da , il

    matthew fox evangeline lilly

    Nuovo contratto per due dei protagonisti principali di Lost, Matthew Fox e Evangeline Lilly: i due attori, Jack e Kate nella serie, stanno rinegoziando con gli ABC Studios, produttori di Lost, la loro busta paga, attualmente 150.000 dollari ad episodio. La notizia è venuta fuori solo venerdì/sabato, ma pare che gli altri attori non ne siano stati granché felici, tanto che gli studios sarebbero stati subissati da telefonate: la maggior parte degli attori di Lost, infatti, prende 80-90.000 dollari ad episodio, e tutti vorrebbero rinegoziare il contratto di conseguenza.

    Dopo tanti addii, finalmente due arrivi: Janine Turner e D.W. Moffett si sono aggiunti al cast di Friday Night Lights nel ruolo di Katie e Joe McCoy: la coppia si muove a Dillon da Dallas, con il loro figlio teenager (ancora senza volto), e proprio il nuovo arrivato sarà una matricola con grandi capacità per quanto riguarda il football, cosa che metterà pressione su Matt Saracen. La famiglia arriverà nella serie in uno dei primi due episodi della terza stagione, che andrà in onda dal primo ottobre su DirecTV. La NBC, lo ricordiamo, trasmetterà gli episodi a febbraio/marzo 2009.

    Matthew Bomer è stato scritturato per il pilot da 90 minuti di “White Collar“, nuovo progetto di Usa Network: la serie, prodotta da Fox TV Studios e da Jeff Eastin, è incentrata su Neal Caffrey (Bomer), un brillante artista della truffa che – contro la sua volontà – è costretto a lavorare con l’FBI che indaga sui crimini dei “colletti bianchi”.

    Chiudiamo, infine, con notizie ‘sconsolanti’ per i fan di Swingtown: con una rara lungimiranza, la CBS ha mandato la sua nuova serie, che racconta usi e costumi, soprattutto sessuali, durante gli anni ’70, a scontrarsi contro la cerimonia di apertura olimpica, trasmessa dalla NBC, che ha fatto registrare 35milioni di telespettatori. La CBS, comunque, è convinta di avere una hit per le mani, per questo, nonostante la debacle, Swingtown non dovrebbe essere cancellata.