Lost, l’omaggio degli Weezer ad Hurley; 1.2 milioni per il series finale su Rai 2

Lost, l’omaggio degli Weezer ad Hurley; 1.2 milioni per il series finale su Rai 2

Lost, l'omaggio degli Weezer ad Hurley; 1

    Un milione 258mila spettatori e il 7.21 di share: sono questi i numeri che hanno salutato il series finale di Lost (vi è piaciuto? Vi ha fatto schifo? Volete ulteriori spiegazioni?) su Rai Due, numeri ancora peggiori rispetto a quelli del debutto avvenuto lo scorso luglio, 1.635.000 spettatori e 7,82% di share. Colpa non tanto di Lost (che pure nel tempo, anche in America, ha perso diversi aficionados) ma di una programmazione miope, tre episodi alla volta in piena estate, per garantire una (diciamo pure lodevole, visti i tempi bibilici) vicinanza con la messa in onda finale americana ma rivelatasi comunque poco azzeccata.

    Nel frattempo la Lost mania, nonostante un finale che ha deluso milioni di persone (e ne ha fatto felici altrettante), non sembra placarsi: l’ultima notizia sulla serie di Cuse & Lindelof arriva dal mondo musicale, con la band degli Weezer che ha dedicato il suo ultimo album ad uno dei personaggi più amati della serie (se non il più amato), quell’Hurley interpretato da Jorge Garcia.

    Come ha twittato ieri sera Damon Lindelof ai suoi followers, “il titolo del nuovo album poteva essere una coincidenza, poi ho visto la cover, dannatamente meravigliosa“: per inciso, l’album si chiama Hurley, e la cover mostra…il faccione sorridente di Jorge Garcia. L’attore si è detto lusingato della scelta del gruppo, ma prima che corriate al primo negozio di dischi disponibile sappiate che no, nessuna delle canzoni contiene riferimenti a Lost né svela alcum mistero (e l’album non esce prima di metà settembre).

    A rivelarlo è Rivers Cuomo, frontman degli Weezer che ha guardato Lost fino alla seconda stagione e che aveva paura di incontrare l’attore per paura di spoilerarsi la serie: “Mi piace questa foto di Jorge Garcia – ha spiegato il cantante in merito alla scelta – e siccome sapevamo che la gente si sarebbe riferita a questo disco come al ‘disco di Hurley’ lo abbiamo chiamato Hurley, senza nessuna scritta sulla cover perché volevamo solo la sua faccia“.

    Lost, l’omaggio degli Weezer ad Hurley

    420

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI