Lost, intervista a Cuse e Lindelof + spoiler sulla quarta stagione

Lost, intervista a Cuse e Lindelof + spoiler sulla quarta stagione

Entro la fine della quarta stagione, morirà un personaggio di rilievo, non fosse altro perché, sebbene nessuno confermi, è ‘tipico’ di Lost riuscire sempre a lasciarsi a bocca aperta

da in ABC, Interviste, Lost, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane, Spoiler, Carlton Cuse, Damon-Lindelof, TV Guide
Ultimo aggiornamento:

    lost 3' stagione

    Entro la fine della quarta stagione di Lost, morirà un personaggio di rilievo, non fosse altro perché, sebbene nessuno confermi, è ‘tipico’ della serie riuscire sempre a lasciarsi a bocca aperta. Sappiamo già che alcuni personaggi sono al sicuro (Hurley, Ben, Jack, Kate, Sayid e Sun), e chi potrebbe essere il morto? E! Online, lunedì, scriveva le sue supposizioni…se volete leggerle, esse sono, ovviamente, spoilerose.

    Vi diciamo subito che, come emerso in parte dalla scorsa puntata, apparentemente dovrebbe salvarsi anche Sawyer. Per gli altri, Desmond è quotato 40/1, perché con l’entrata in scena di Charles Widmore, l’uomo svolgerà sicuramente un ruolo di rilievo: inoltre, è solo grazie a Desmond se gli sceneggiatori possono farsi un viaggetto nel tempo ogni tanto. Locke è invece quotato 10/1: ha una speciale relazione con l’isola, e c’è troppo da raccontare per poche puntate. Jin è dato per 6/1: potrebbe essere vivo, potrebbe essere morto, e la tomba che abbiamo visto nelle scorse puntate potrebbe essere vuota, e Jin potrebbe essere rimasto nell’isola assieme a Sawyer. Michael, 4/1: avrebbe un sacco di storie da raccontare…se gli sceneggiatori volessero (ad esempio, Michael non ha più una vita nella terra ferma). Ma ‘Kevin Johnson’ deve anche redimersi dopo aver ucciso Libby e Ana-Lucia, e sarebbe ‘poetico’ se fosse ucciso nel tentativo di salvare qualcun altro. Su Claire, infine, non si accettano scommesse: a partire dal fatto che non si sarebbe mai separata da suo figlio, e che Kate non avrebbe mai rubato Aaron, Claire è la candidata più probabile per essere uccisa prima della fine della stagione.

    Nel frattempo, su TV Guide, è uscita un’intervista in cui Cuse e Lindelof rispondono alle domande degli attori…via Lostpedia Spoilers, ve la proponiamo anche qui.

    Jorge Garcia (Hurley): “C’è Ben nella bara?”
    Carlton Cuse: Dai, Jorge!
    Damon Lindelof: Seriamente! [a Cuse] Sta solo cercando di essere sicuro di non esserci lui stesso. Và per esclusione. La prossima domanda sarà “E’ Michael?” (ride)
    Cuse: Prima della fine dell’anno saprete chi c’è nella bara.
    Lindelof: E Jorge lo saprà sicuramente prima di tutti gli altri.

    Yunjin Kim (Sun): “Aaron è uno degli Oceanic 6?”
    Cuse: Ancora non lo diciamo ufficilamente. Vogliamo che il pubblico dia vita ad un dibattito attivo sull’identità dei 6 dell’Oceanic.
    Lindelof: Seguendo l’episodio [di Sayid], abbiamo avuto diversi indizi che non ci aspettavamo. “Ben fà parte degli Oceanic 6?” Potrebbe aver assunto l’identità di qualcuno sull’aereo senza famiglia o conoscenti. Su chi siano questi 6 è incentrata la fine dell’episodio (in onda il 13 marzo). Confermeremo o smentiremo dopo la sua messa in onda.

    Josh Holloway (Sawyer): “E’ il turno di Jack con Kate?”
    Cuse: [ride] Non suona molto romantico, ma penso che abbiamo centrato il significato. La situazione Jack-Kate rimarrà irrisolta e probabilmente ancora per un pò.
    Lindelof: Vi diremo che non abbiamo ancora visto la parola fine tra Sawyer e Kate. Anzi…

    Henry Ian Cusick (Desmond): “E’ il 2004 sulla nave. Che anno è nel mondo di Penny? In che anno gli Oceanic 6 tornano a casa?”
    Lindelof: Quello che ci interessa fondamentalmente su tutta la questione dei salti temporali è che vogliamo che lo show abbia un senso anche per le persone che lo guarderanno da qui a 10 anni. Non vogliamo che sembri datato.

    La questione non è tanto quale sia l’anno nel mondo esterno, ma quanto tempo sia passato dal tempo reale sull’isola e i flash forwards. Questa è una delle divertentissime questioni che fà scervellare il pubblico: “Gesù, Aaron sembra un bambino di 18 mesi. Cosa significa e quanto aveva quando ha lasciato l’isola?”
    Cuse: Ci sono delle tematiche legate alla crescita, arrivando e andando via dall’isola. Ma non posso dire di più.
    Lindelof: Hai detto già abbastanza.

    Evangeline Lilly (Kate): “Michael è riuscito ad arrivare alla terraferma? A casa? A tornare per salvarci?”
    Cuse: La buona notizia è che Evie avrà le sue risposte nell’episodio in onda il 20 marzo.
    Lindelof: Beh la maggior parte.
    Cuse: Quelle domande costituiscono la base dell’episodio. Evie dovrebbe essere comunque felice.

    Elizabeth Mitchell (Juliet): “Perchè Juliet è diventata così tosta? Chi l’ha allenata – gli Altri?”
    Cuse: Credo ci fossero arti marziali in New Otherton. [il nuovo nome dato all'accampamento degli altri n.d.T.]
    Lindelof: Probabilmente era andata a sparare con Friendly [Tom], il che spiega come mai sappia maneggiare così bene le armi da fuoco. Ma la vera ispirazione per la Juliet ”tosta” è stata Elizabeth stessa. Quando lesse la parte aveva questa enorme ingessatura sul braccio e stava raccontando dei suoi giorni di kickboxing….
    Cuse: E poi ha messo al tappeto Damon.

    Holloway: “Sawyer ha bisogno di tagliarsi i capelli. Visto che vivo con Hurley, può tagliarmeli lui?”
    Lindelof: [ride] Quello è un incidente di percorso dell’episodio dovuto allo sciopero.
    Cuse: Ma si, Josh può tagliarsi i capelli.
    Lindelof: Josh potrebbe averlo dimenticato ma lui lo chiede in continuazione. Del tipo, “I miei capelli sono lunghi non può tagliarli Kate?” Così abbiamo fatto un episodio [nella seconda stagione] dove Kate taglia i suoi capelli. Amo il modo in cui Josh sceglie chi sarà il suo barbiere!

    Cusick: “Il flash-forward di Jack nel finale della terza stagione si svolge successivamente agli eventi mostrati nell’episodio di Sayid?”
    Cuse e Lindelof: Si.

    Naveen Andrews (Sayid): “Damon parlò una volta di tornare all’infanzia di Sayid. Non sembrava tanto una ca***ta. Non si farà più?”
    Lindelof: Amo come lo dice — “Non sembrava una ca***ta” — [lasciando intendere], “Ma di sicuro sembrerebbe una ca***ta adesso.” [ride] E’ certamente qualcosa che vogliamo ancora fare. Non deve essere per forza un intero flashback basato sulla sua infanzia ma potrebbero esserci cose importanti accadute mentre Sayid era un bambino che potremmo dover rivelare.

    1096

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ABCIntervisteLostPersonaggi TvSerie TvSerie TV AmericaneSpoilerCarlton CuseDamon-LindelofTV Guide