Lost e Mad Men all’asta

Lost e Mad Men all'asta: il 21 e 22 agosto a Los Angeles saranno messi in vendita diversi oggetti della serie di Cuse & Lindelof, Mad Men fa beneficienza ed offre (a pagamento) un post da comparsa

da , il

    Lost e Mad Men all’asta

    Sono due delle serie più celebri tra gli amanti della buona tv, sono due serie che hanno incantato ed incantano gli amanti delle serie tv, in molti casi non hanno nulla da invidiare ai progetti cinematografici: e da ieri, Mad Men e Lost hanno anche un’altra ‘affinità’, quella di essersi entrambe messe all’asta. Di cosa stiamo parlando?

    Lost e Mad Men si mettono all’asta, nel primo caso lo avevamo anticipato tempo fa ma repetita iuvant: a Los Angeles il 21 e 22 agosto si terrà l’asta con molti dei cimeli di Lost, è possibile participare via web ma attenzione ai prezzi visto che non sono propriamente a buon mercato: il biglietto con i numeri di Lost grazie al quale Hurley vinse la lotteria vale 600-800 dollari, la ‘poltrona’ di Sawyer per leggere va dai 3 ai 600 dollari, grossomodo quanto la sedia di Locke, l’anello di Jin, la chitarra di Charlie e la culla di Aaron.

    Un pezzo della fusoliera dell’aereo può arrivare fino a 5.000 dollari, dieci volte meno per la foto di Desmond e Penny ed un terzo rispetto al bastone di Mr Eko e la botola della stazione cigno. Bastano 6-800 dollari per accaparrarsi la ruota alla base della stazione Orchidea, ed addirittura 2-300 per il bikini di Sun ed un vestito di Kate o di Jack.

    Se per Lost non è chiaro che fine faranno questi soldi, se avete sognato di apparire in Mad Men e volete fare beneficienza per combattere il cancro allora andate a questa pagina di eBay, dove fino al 22 agosto potete fare offerte per apparire quale comparsa di Mad Men, o comprare oggetti culto della serie, come ad esempio i vestiti di Betty Draper (January Jones) e Joan Harris (Christina Hendricks).

    Parte dei soldi ricavati – secondo la Reuters – andranno ad un programma per il cancro al polmone dell’ospedale City of Hope, leader nella ricerca: “In Mad Men si fuma dapertutto, il fumo era un simbolo del mondo pubblicitario degli anni ’60, ed è un segno tangibile di quanto siano cambiate le nostre abitudini”, ha spiegato Sandra Stern, della Lionsgate TV.