Lost 5, parlano Cuse e Lindelof (foto e video)

Lost 5, parlano Cuse e Lindelof (foto e video)

Manca ancora più di un mese alla quinta stagione di Lost, ma dopo mesi e mesi di attesa, siamo inondati da informazioni, video, foto promozionali e…spoiler!

    Manca ancora più di un mese alla quinta stagione di Lost, ma dopo mesi e mesi di attesa, siamo inondati da informazioni, video (qui e qui), foto promozionali (qui e qui) e…spoiler! (Attenzione: le foto – via Itasa – della gallery sono riprese dal set della quinta stagione e quindi anch’esse sono potenzialmente spoilerose!)

    Partiamo con una casting news abbastanza rilevante, e cioè che l’attore Nestor Carbonell (Richard Alpert) apparirà in nove dei 17 episodi della prossima stagione: la news è stata confermata dallo stesso attore, ed è quindi ritenuta valida.

    In occasione del lancio (americano) del DVD della quarta stagione, i produttori esecutivi di Lost, Damon Lindelof e Carlton Cuse hanno svelato qualcosina sulla quinta stagione: ci saranno ancora flashback? Gli Oceanic Six cercheranno di tornare sull’isola? Per saperlo, non dovete far altro che leggere…

    Secondo Damon Lindelof, i fan non dovranno temere troppo la separazione degli Oceanic Six (Jake, Kate, Hurley, Aaron, Sun e Sayid) dagli altri personaggi: “Penso che fan e sceneggiatori, ha spiegato il produttore, sentano che lo show sia meglio quando tutti i personaggi sono insieme, ma la storia è in continua evoluzione e li ha separati”.

    Guardiamo in faccia la realtà: una separazione fa male al cuore, ma non c’è niente di più dolce di una reunion: ma tutti noi siamo d’accordo nel dire che se passassimo tutta la quinta stagione con gli Oceanic Six che tentano di tornare sull’isola, i telespettatori vorrebbero strangolarci”.

    Uno dei più grandi misteri della quinta stagione riguarda come questa sarà strutturata: la serie è conosciuta per i suoi flashback e flashforward, ma sono in molti a chiedersi se, visto che ora conosciamo così tanto dei personaggi, questi ci saranno ancora: una delle casting news, quella su Sayid bambino, ci fanno propendere per il sì, cosa che Carlton Cuse promette/conferma: “Amiamo fare i flashback quando sono appropriati, e ci saranno ancora delle ‘retrospettive’ veramente forti sui nostri personaggi”.

    E oltre a grandi personaggi e a una svolta ‘fantascientifica’, molti fan continueranno a guardare Lost per i ‘duelli’ che propone, come quello tra scienza (Jack Shepard) e fede (John Locke): ora che sappiamo che molti misteri dell’isola sono ‘incentrati’ sulla scienza, queste tematiche saranno ancora rilevanti?

    Non possiamo tornare all’ambiguità della prima stagione, ammette Lindelof, ma io e Carlton parliamo spesso del romanzo ‘L’ombra dello scorpione’ di Stephen King, di come la storia cominci in maniera ‘scientifica’, un’epidemia che uccide il 99% della popolazione, per poi trasformarsi in qualcosa di mistico, con persone che hanno visioni, per poi finire con un intervento divino, l’esplosione nucleare”.

    La nostra storia, conclude Lindelof, è stata sempre incentrata sul tema del viaggio, ma solo perché ‘abbracceremo’ teorie più ‘fantascientifiche’ per quanto riguarda l’isola, non significa che abbandoneremo l’aspetto ‘scienza vs fede’ del tutto”. In attesa di altre novità, l’appuntamento è previsto per mercoledì 21 gennaio sulla ABC.

    Lost, The Life and Death of Jeremy Bentham (video)


    “LOST” Shoot on Alakea St., scena tra Jack e Kate

    856