Loredana Berté a Domenica Live: ‘Madonna mi copia, ancora forte il dolore per Mimì’

Loredana Berté a Domenica Live: ‘Madonna mi copia, ancora forte il dolore per Mimì’

Loredana Berté a Domenica Live: 'Madonna mi copia, ancora forte il dolore per Mimì'

da in Barbara D'Urso, Canale 5, Domenica Cinque
Ultimo aggiornamento:

    Loredana Berte D Urso primo piano

    Una Loredana Bertè rinata – questo il sunto con cui Domenica Live ha presentato l’intervista di Barbara D’Urso – che si è esibita nel pomeriggio di Canale 5 con i suoi successi indimenticabili – Non sono una signora e Sei bellissima tra gli altri – ed in cui è sembrata non certo aver fatto pace con la vita – con cui, parole sue, aveva litigato dopo la morte di sua sorella, Mia Martini.

    Letteralmente stravaccata su un divano, e anche la D’Urso ha dimostrato di non essere poi tanto signora, forse per adattarsi all’ospite, Loredana Berté si confessa a Domenica Live (di cui è una grande fan) e anche se non mancano le faccette di Barbarella, di certo vengono mantenute le promesse del ‘Canteremo e parleremo con Loredana Berté, un momento di bella televisione‘; certo, non sono mancati raffronti impropri con Madonna e Lady Gaga, per quanto non possiamo dire di non aver sorriso quando Loredana afferma:

    ‘Io le mie foto vestite da sposa l’ho strappate, chissà se lo ha fatto anche Madonna visto che mi copia’.

    Berté Madonna

    Ma a parte questo, spettacolo e profondità e la consueta misé un po’ così ma indimenticabile: Loredana Berté arriva a Domenica Live – dove la presentano con ‘La rinascita di Loredana: tra una strepitosa carriera vissuta al massimo, gli amori e un grande dolore‘ – per mostrare che è rinata, musicalmente e spiritualmente, anche se a quasi vent’anni dalla morte di sua sorella Mia Martini, il dolore rimane ancora forte: in realtà l’artista non ci sembra voler parlare troppo della sua famiglia – ‘C’è una domanda di riserva? Io sono tutta la mia famiglia‘. Ma poi si apre:

    ‘Io e Mimì pensavamo di essere state adottate, non c’entravamo niente con questo nucleo. Invidiavamo gli orfani: peccato, loro una famiglia ce la potevamo scegliere. Mio papà lo vedo solo ai funerali, andò via di casa, non si sa perché, quando avevamo cinque anni: abbiamo brindato’.

    Domenica Live D Urso Berté Martini

    Toccante la testimonianza su Mia Martini, sua sorella scomparsa

    ‘Si dice che il tempo cancella il dolore, non è vero: Mimì se ne è andata quasi vent’anni fa, a me sembra ieri. io la sento sempre con me. Lei mi voleva regalare un telefonino, io non lo volevo. Il telefono – che era anche fax . quella notte suonava parecchio, ma io non risposi, credevo fossero gli organizzatori di un concerto cui avevo dato buca. Non so se fosse lei, ma non mi perdonerò mai di non aver accettato quel telefonino. Cosa è successo quella sera? Non lo sa nessuno. Ho litigato con la vita per questo, e non ci farò mai pace. Avrei potuto fare due o tre viaggi in meno – sai, andavo in Giamaica – e capirla un po’ di più: me la porto sempre dentro, me la sento sempre addosso: ho litigato con la vita per questo, non ci farò mai pace. Non conosco abbastanza mio padre per giudicarlo, ma Dio dov’era?’.

    Domenica Live Bertè propoli

    Si definisce sola – ma non è sola almeno a giudicare dall’affetto del pubblico: ‘Ci siamo noi‘, urla la platea – e anche se rinata e (mezza) pacificata, Berté non scorda le voci su sua sorella, in particolare quelle di chi diceva che portava sfiga. E chissà se è anche questa rabbia che, unita alla sua passione, la fa andare avanti.

    ‘Mimì soffriva sempre per le cattiverie della gente. Per quindici anni non è uscita più di casa, non ha più cantato. Un giorno ricevette una telefonata da De Gregori che voleva darle La donna cannone ma lei rispose: Io non canto più, guardo solo i telegiornali.’

    Ad aiutarla, Renato Zero, cui la Berté ha confessato di volere bene:

    ‘Mi sono chiusa in casa. Renato era vicino a me sul divano, cercava di consolarmi, mi ha chiesto di fare un duetto insieme cantando I Migliori anni, ma io gli ho risposto che ero in lutto. Mi sono chiusa in casa tre anni, a guardare il soffitto e a scrivere Un pettirosso da combattimento. Adesso sono sola, davvero sola’.

    Loredana racconta anche della sua vita oggi, tra disavventure immobiliari – ha pagato un armadio (‘Di solito cantavo nell’armadio, quando abitavo nell’altra casa: adesso non ce l’ho e non posso chiudermi e cantare‘) e non gliel’hanno portato, idem le tende, mentre l’aria condizionata l’ha pagata tre volte e solo alla fine l’ha ottenuta; l’unica cosa sicura è il letto, che non si tocca… e un telefono con la segreteria telefonica e il numero privato, cui nessuno – a parte

    ‘Perché dovrei avere un telefonino, ho perso la telefonata della vita, che me ne frega di avere un telefonino, a chi devo chiama’? Dopo quello sono rimasta choccata, non mi importa niente di avere il telefono, fastweb, i social network. Ho un Sirio e la segreteria telefonica’.

    Berte Domenica Live Martini

    E chissà se con un uomo le cose cambierebbero:

    ‘Fidanzati? Ho già dato e poi gli uomini di una volta non ci sono più. Purtroppo per trovarne uno intelligente bisognerebbe andare con una decina di mediocri, quindi evito anche perché, per qualche anno, da questo punto di vista, sono stata viziata parecchio. Non posso divorziare – e questo è un bene perché basta, il ruolo della fidanzata è l’ideale – ma non trovano più Borg: io l’ho anche denunciato, perché è sparito e mi deve dare un sacco di soldi’.

    Domenica Live Berte Borg

    Non mi farai piangere‘, dice ad un certo punto dell’intervista Berté a D’Urso. Di sicuro, per alcuni telespettatori è stato un po’ più difficile.

    1122

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Barbara D'UrsoCanale 5Domenica Cinque