Londra 2012, un film sulla città olimpica su Sky 3D. Su ESPN Classic il meglio dei Giochi

Londra 2012, un film sulla città olimpica su Sky 3D. Su ESPN Classic il meglio dei Giochi

Stasera su Sky 3D un documentario, La città dei Giochi, dedicato ai cambiamenti che ha subito Londra per prepararsi ai Giochi

    La torre ''ArcelorMittal Orbit''

    Manca pochissimo a Londra 2012, il sipario della 30esima olimpiade si aprirà il 27 luglio con la cerimonia d’apertura. Sky regala questa sera ai suoi abbonati un documentario dedicato alla capitale che ospiterà i Giochi. La città delle Olimpiadi è il titolo del reportage che è dedicato ai preparativi della capitale che andrà in onda su Sky 3D stasera alle 20:30. Da domani, invece, su Espn Classic una serie di programmi dedicati agli eroi e alla storia dei Giochi che si concluderanno il 26 luglio.

    Prodotto da Level 33 per Sky, La città degli Olimpiadi, è un viaggio nella Londra in costruzione, nella “nuova” capitale britannica ricostruita o abbellita per ospitare i 30esimi Giochi Olimpici dell’era moderna. A narrare il documentario è Carlo Vanzini, voce e volto di Sky Sport e inviato speciale per le Olimpiadi, da casa potremmo viaggiare guardando le costruzioni avveniristiche del Parco Olimpico: l’Arcerol Mittal Orbit Tower realizzata da Anish Kapoor, l’Aquatics Centre di Zaha Hadid. Il viaggio proseguirà poi verso i Docks sul Tamigi, Greenwich e il centro storico, passando per i ruoli amati dalla famiglia reale britannica e dai londinesi. Su Sky 3D sarà possibile vedere 250 ore, 140 in diretta, di Giochi Olimpici.

    Non solo Londra, partirà domani un programma dedicato agli Eroi di Olimpia. Su ESPN Classic (canale 216 di Sky) si parlerà delle passate edizioni dei Giochi e di tutti i loro protagonisti. Dal 1° al 26 luglio su ESPN Classic tutti i giorni alle 22 si parlerà degli atleti, delle imprese, dei record che sono entrati nella storia delle Olimpiadi (ecco come seguirle sulla Rai). Si partirà domani ricordando le ultime Olimpiadi quelle di Pechino 2008 parlando per lo più di sport di squadra, acquatici, di combattimento, ginnastica artistica e la regina atletica. La programmazioen di Espn Classic dura in tutto 30 ore.

    Quattro, inoltre, gli appuntamenti imperdibili in prima visione tv: Top 20 momenti indimenticabili, in cui rivedremo Michael Johnson e i sue due ori ad Atlanta 1996, Usain Bolt il re della velocità a Pechino 2008 e Abebe Bikila, il vincitore della maratona più romantica e bella della storia dei Giochi, quella di Roma 1960. Il secondo è Top 20 atleti dedicati a 20 grandi atleti che hanno fatto la storia dei Giochi fra di loro c’è anche la nostra portabandiera Valentina Vezzali, Carl Lewis e Nadia Comaneci, lo storico primo 10 a Montreal 1976. Si trasmetterà anche un documentario Il segreto di Deva, dedicato alla dura preparazione olimpica di due ginnaste rumene. E, infine, il film delle Olimpiadi di Berlino del 1936 diretto da Leni Riefenstahl, la direzione della fotografa e regista cambiò per sempre la storia del cinema e della televisione e in questo lungometraggio rivedremo il successo di Jesse Owens, l’atleta che fece infuriare Adolf Hiltler.

    In Olympia vediamo i temi cari alla regista tedesca: le masse, l’esaltazione del corpo e della bellezza, la musica pomposa e l’espressione di forza e la bellezza del gesto sportivo in tutta la sua poesia. In più su Espn Classic 10 allori olimpici le imprese più significative dell’Italia, la Francia, la Gran Bretagna e la Germania nella storia dei Giochi. A presentare il programma, Fiona May, ex saltatrice in lungo azzurra, argento ad Atlanta e a Sydney ‘ con le imprese piu’ significative che hanno segnato le partecipazioni alle Olimpiadi di Italia, Francia, Inghilterra e Germania. A fare gli onori di casa su ESPN Classic, Fiona May, medaglia d’argento nel salto in lungo sia ad Atlanta 1996 che a Sydney 2000. Per l’atleta, protagonista anche di fiction, un occhio di riguardo all’Italia e alla Gran Bretagna suo paese d’origine. La May fa anche parte insieme a Stefano Baldini (oro nella maratona di Atene 2004), Yuri Chechi (oro ad Atlanta 1996), Antonio Rossi (due ad Atlanta, uno a Sydney 2000, un argento ad Atene e un bronzo a Barcellona 1992) e Patrizio Oliva (oro a Mosca 1980).

    732

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SkySky SportESPN Classic

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI