Londra 2012, il palinsesto di Rai 2 e Rai Sport per i Giochi olimpici

Londra 2012, il palinsesto di Rai 2 e Rai Sport per i Giochi olimpici

Presentati i palinsesti olimpici della Rai: per Rai 2 e Rai Sport 1 200 ore di trasmissione a testa

    Londra 2012, palinsesto Rai

    A meno di un mese dai Giochi Olimpici, la Rai ha presentato ieri il palinsesto olimpico. Dopo l’esperienza di Pechino 2008, la squadra di Rai Sport torna e animerà le giornate sportive di appassionati e non. I Giochi tornano nella capitale inglese dopo le due edizioni del 1908 e 1948, la prima legata al nostro Dorando Pietri e la seconda alla mammina e olandese volante Fanny Blankers-Koen. Rai 1 trasmetterà la cerimonia di apertura alle 20:30 del 27 luglio. Diretta dal regista di Trainspotting e The Millionaire, Danny Boyle, sarà prodotta dall’altro regista premio Oscar Stephen Frears.

    Contro Sky che si autodichiara rete olimpica, Rai si impegna a seguire i Giochi londinesi con il suo team che tutti i fan di Rai Sport amano o no. La XXXa edizione delle Olimpiadi verrà seguita dai telecronisti che negli anni ci hanno regalato mille emozioni: 10mila atleti, 204 nazioni, 26 sport per 39 diverse discipline, 959 le medaglie e 272 azzurri a sognare il gradino più alto del podio. La Rai trasmetterà 400 oredi sport e dedicherà ampio spazio a Olimpiadi e Paraolimpiadi e saranno del tutto gratuito, la rete olimpica sarà – come spesso è accaduto anche in passato – Rai 2. Dodici ore al giorno di dirette, dieci notiziari sportivi dedicati interamente ai Giochi e lo spazio notturno, Buonanotte Londra, condotto da Jacopo Volpi che in studio ospiterà gli opinionisti e i protagonisti della giornata. Su Rai 2 saranno trasmesse tutte le gare più importanti e le varie discipline.

    La Rai seguirà anche le Paraolimpiadi che inizieranno il 29 agosto e si concluderanno il 9 settembre. Gran parte delle gare saranno trasmesse su Rai Sport 1 e il canale del digitale terrestre – rinvigorito dagli ottimi risultati dell’Europeo – dedicherà 12 ore di programmazione al giorno per seguire al meglio le 21 discipline. Per Rai 2 e Rai Sport 1 200 ore a testa di programmazione. A guidare la squadra di telecronisti e giornalisti ci sarà Sandro Fioravanti, storica voce del nuoto azzurro. Le voci e i giornalisti della Rai convocati ai Giochi saranno: Jacopo Volpi (Buonanotte Londra), Ivana Vaccari, Carlo Paris (calcio), Franco Bragagna (atletica), Riccardo Pescante, Alessandro Fabretti (tennis), Franco Lauro (basket), Andrea Fusco (ginnastica artistica e ginnastica ritmica), Tommaso Mecarozzi (la nuova voce del nuoto), Alessandro Antinelli (beach-volley), Elisabetta Caporale (le interviste in zona mista), Fabrizio Failla (pallanuoto), Giulio Guazzini, Marco Lollobrigida (calcio, canottaggio e canoa), Stefano Bizzotto (tuffi), Claudio Icardi (equitazione), Simona Rolandi, Federico Calcagno (scherma), Francesco Pancani (ciclismo), Mario Mattioli (boxe), Maurizio Colantoni (pallamano e volley), Lorenzo Roata (sport paraolimpici), Alessandra De Stefano (ciclismo), Valerio Iafrate (ciclismo e vari sport), Enrico Cattaneo (nuoto sincronizzato), Davide Novelli, Patrizia Rubino (interviste), Arianna Secondini e Nicola Sangiorgio.

    I giornalisti verranno accompagnati dai commentatori tecnici: Luca Sacchi (nuoto, ultima olimpiade Atlanta 1996), Leonardo Raffaello (bronzo nel canottaggio ad Atene), Andrea Lucchetta (per la pallavolo), Attilio Monetti (per l’atletica leggera), Isabella Zunino Reggio (ginnastica ritmica), Igor Cassina (medaglia d’oro ad Atene 2004 per la ginnastica artistica), Francesco Postiglione (medaglia di bronzo nella pallanuoto nel 1996), Oscar Bertone (tuffi), Stefano Pantano (scherma), Davide Cassani (ciclismo), Nino Benvenuti (oro a Roma 1960 nel pugilato) e Stefano Tilli (atletica leggera). La squadra per le Paraolimpiadi sarà sempre a capo di Sandro Fioravanti e sarà composta da Lorenzo Roata, Riccardo Pescante, Piergiorgio Severini, Luca Di Bella, Elisabetta Caporale, Tommaso Mecarozzi, Arianna Secondini, Dario Di Gennaro, Lorenzo Leonarduzzi, Fabrizio Piacente. In radio, poi, Radio 1 rivivrà i fasti di Roma 1960 e diventerà Radio olimpica.

    Alla presentazione c’è stato anche spazio per un po’ di polemica con Sky, la rete olimpica che ha presentato i suoi palinsesti ieri. Il presidente della Rai, Paolo Garimberti, ha detto: ‘I Giochi olimpici sono il più grande evento mediatico del mondo da quando esiste la tv. E sarebbe doveroso che potessero essere trasmesse ovunque in chiaro anche per il messaggio di pace che portano con sé‘ e parlando proprio della concorrenza e delle critiche piovute alla Rai durante Euro 2012 ‘Passi per i rilievi di chi fa critica ma non è tollerabile che colleghi di altre tv, per i quali io tolgo l’audio, critichino i telecronisti Rai agli Europei di calcio. Rimando al mittente queste critiche. Con tutto il cuore‘. Caressa è avvisato.

    795

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RaiRai 2Sky SportSportRai-Sport

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI