Lo Zecchino d’oro compie 60 anni: le canzoni più belle

I brani indimenticabili che hanno fatto la storia della 'Sanremo dei piccoli'

da , il

    Lo Zecchino d’Oro compie 60 anni e, in occasione di questo traguardo, ricordiamo le canzoni più belle che hanno fatto la storia del Festival Internazionale della Canzone del Bambino. Dal ‘Valzer del Moscerino’, a ‘Il coccodrillo come fa?’, fino a ‘Volevo un gatto nero’, senza dimenticare ‘Le tagliatelle di nonna Pina’, sono molti i brani lanciati nell’ambito dello Zecchino d’Oro che sono diventati degli indimenticabili successi. Per il suo 60esimo anniversario, il Piccolo Coro dell’Antoniano ‘Mariele Ventre’ sarà ospite a Sanremo 2017 durante la serata dedicata alle cover in onda giovedì 9 febbraio .

    Lo Zecchino d’Oro festeggia 60 anni e, per l’avvenimento, in molte occasioni saranno ricordate e celebrate le canzoni più belle cantate dal Piccolo Coro dell’Antoniano che hanno fatto la storia del Festival Internazionale della Canzone del Bambino.

    Ideato da Cino Tortorella, che decise di creare un programma tv sulla musica ma realizzato su misura per i bambini, Lo Zecchino d’Oro può ritenersi una specie di Sanremo in chiave rivisitata in modo da intrattenere specialmente gli spettatori più piccoli. Non a caso, la trasmissione musicale si è aggiudicata l’appellativo ‘La Sanremo dei piccoli’.

    La prima puntata del programma tv è stata trasmessa nel lontano 24 settembre 1959 e solo alcuni anni dopo, precisamente nel 1963, è arrivata l’idea di creare un coro di accompagnamento. Così è nato il Piccolo Coro Dell’Antoniano, fondato da Mariele Ventre che lo ha coordinato e diretto per oltre trent’anni.

    Sin dal giorno del suo debutto, tra momenti di alti e bassi, Lo Zecchino d’Oro ha accompagnato e unito tante generazioni e le sue canzoni sono state la colonna sonora dell’infanzia di molti. Impossibile non aver mai canticchiato almeno una volta nella vita ‘Il coccodrillo come fa’ o ‘Le tagliatelle di Nonna Pina’.

    Lo Zecchino d’Oro festeggia 60 anni di storia: le canzoni più belle

    Il Pulcino Ballerino, 1964

    Era il lontano 1964 e a cantare Il Pulcino Ballerino era Viviana Stucchi. La canzone, scritta da Franco Maresca e composta da Mario Pagano, ha avuto un successo strepitoso, arrivando a vendere un altissimo numero di copie.

    Popoff, 1967

    Popoff è il brano vincitore della nona edizione dello Zecchino d’Oro, scritto da Anna Benassi e composto da Paolo Gualdi e Mario Pagano. La canzone, che ancora oggi viene cantata da grandi e piccini, all’epoca è stata interpretata da Walter Brugiolo.

    Quarantaquattro Gatti, 1968

    ‘44 Gatti in fila per sei col resto di due, si unirono compatti in fila per sei col resto di due’. Chi non ha mai canticchiato questa canzone? Si tratta del brano vincitore della 10° edizione dello Zecchino d’Oro, scritto e composto da Giuseppe Casarini e interpretato da Barbara Ferigo.

    Il Valzer del Moscerino, 1968

    Nel 1968 Cristina d’Avena, appena 3 anni, canta allo Zecchino d’Oro Il Valzer del moscerino. Si tratta di un pezzo veramente storico, cantato da una bambina che è diventata l’interprete delle sigle dei cartoni animati che hanno accompagnato molte generazioni.

    Volevo un gatto nero, 1969

    Cantato da Vincenza Pastorelli e scritto da Franco Maresca, il brano presentato nel 1969 a Lo Zecchino d’Oro è ancora oggi una delle canzone più belle e cantante da grandi e piccini.

    Il lungo, il corto e il pacioccone, 1970

    Nella dodicesima edizione dello Zecchino d’Oro è arrivato solo al quarto posto, ma presto è diventato una delle canzoni più cantate e mai dimenticate. Stiamo parlando de Il lungo, il corto e il pacioccone che nel 1970, sul palco del Festival della canzone del Bambino, è stato interpretato da Gianluca Calderari, Massimo Colucci e Leonardo Barsotti.

    Il caffè della Peppina, 1971

    Un caffè veramente imbevibile poiché preparato con ogni sorta di ingredienti. È Il caffè della Peppina, pezzo del 1971 cantato da Simonetta Gruppioni e Marina D’Amici nella tredicesima edizione dello Zecchino d’Oro.

    La Ciribiricoccola, 1974

    A chi è che non gira la Ciribiricoccola ogni tanto? Si tratta di un altro brano di enorme successo de Lo Zecchino d’Oro scritto da Virca e composto da G. Malgoni presentato nella 16° edizione della manifestazione musicale. La canzone è stata cantata da Fabrizio Forte e Stefania Cornazzania e, anche se non è riuscita ad aggiudicarsi il primo posto, all’epoca è entrata nella hit parade nazionale insieme al brano vincitore, Cocco e Drilli.

    Il Coccodrillo come fa, 1993

    Dal lontano 1993 ce lo stiamo ancora domandando tutti, ‘Il coccodrillo come fa’?. Il testo, presentato nella 36esima edizione dello Zecchino d’Oro, è stato scritto da Oscar Avogadro con Musica di Pino Massara e interpretato Carlo Andrea Masciadri e Gabriele Patriarca. Ancora oggi è un vero e proprio tormentone.

    Le Tagliatelle di Nonna Pina, 2003

    Incredibile successo nato allo Zecchino d’Oro nel 2003. Una canzone così vivace che è stata scelta anche come sigla del programma tv La prova del cuoco. Il brano, vincitore della 46° edizione del Festival dei Piccoli, è stato scritto e composto da Gian Marco Gualandi e cantato da Ottavia Dorrucci.